Vino della Collegiata Castiglione Olona, un’immensa ricchezza fatta di competenze e tradizioni.

0
175
Vino della Collegiata Castiglione Olona, un’immensa ricchezza fatta di competenze e tradizioni.

Vino della Collegiata Castiglione Olona. Presentazione del vino “Il Collegiata”

  

“L’isola di Toscana in Lombardia”: è la celebre definizione data da Gabriele d’Annunzio a Castiglione Olona, borgo che conserva ancora oggi il sapore di un prezioso scrignoquattattrocentesco.

Il Cardinale Branda Castiglioni

Di origine tardoromana, fu riplasmato tra 1421 e 1441 secondo il modello delle città ideali del Rinascimento, per volere del cardinale Branda Castiglioni, uno degli uomini più insigni della sua epoca, cultore delle arti e grande diplomatico, uomo di fiducia di diversi papi e dell’Imperatore

 

 

 

 

 

 

Sigismondo di Ungheria. Il più importante monumento voluto da Branda è la Collegiata, che sorge sul colle più alto del borgo, sul sito dell’antico castello di Castiglione, di cui è ancora visibile l’antico portale di ingresso.

  —-l’evento-

Domenica 18 Marzo, alle ore 15:30, presso il Museo della Collegiata, sarà presentata la prima produzione del vino della Collegiata, frutto della vendemmia del 2016.

L’evento è rivolto a tutti: c’è grande attesa per quella che si preannuncia una giornata unica.

Sarà una scoperta: protagonista la restituzione di un’immensa ricchezza fatta di competenze e tradizioni, che è diventata in questi anni risorsa tangibile e preziosa per la collettività. Perché il vino è storia, cultura, benessere e sviluppo. È colori, profumi, persone, emozioni.

Sergio Redaelli, giornalista e scrittore, presenterà “Varese terra da vino”: un vero viaggio culturale e storico attraverso il nostro territorio per scoprire realtà vitivinicole conosciute e meno conosciute.

Francesco Nutricati, il vignaiolo che ha reso possibile tutto questo, ci racconterà l’esperienza di aver riportato la vigna sul pendio della Collegiata: sapremo come le 300 piante, sei filari da quaranta metri cadauno, sono divenute un giovane Merlot.  In proposito ha dichiarato: “Portare alla luce i terrazzamenti della Collegiata è stato come scoprire un tesoro, la vigna ne è il naturale completamento”.

Sarà l’occasione anche per poter assaggiare questo vino novello: 100 bottiglie sono state infatti donate al Museo per sostenere un progetto benefico.

“Ringrazio pubblicamente Francesco Nutricati, la persona che ha investito tempo e risorse a riqualificare gli antichi ronchi della Collegiata da tempo incolti, e ora ci ha suggerito e permesso questa nuova iniziativa benefica” – dichiara l’Arciprete, don Ambrogio Cortesi.  “Persone come lui ci aiutano a non dimenticare i valori profondi della vita, che nascono dalla terra, crescono con il lavoro e fioriscono nei vincoli di solidarietà sociale”.

Obiettivo della donazione sarà sostenere l’associazione “Progetto DDD onlus”, attiva anche sul territorio comunale, per promuovere la ricerca di cure contro la DDD, malattia molto rara che impedisce ai reni di funzionare correttamente e che colpisce prevalentemente i bambini.

Chi farà una donazione liberale per la ricerca riceverà in omaggio una bottiglia de “Il Collegiata”.

 

“L’enoturismo rappresenta una grande occasione per il nostro territorio” dichiara Dario Poretti, Direttore del Museo, “Castiglione Olona potrà d’ora in poi esprimere anche attraverso il vino l’identità di un luogo prodigo di bellezze. E che certamente saprà essere altrettanto generoso per sostenere la ricerca scientifica, come generosa è stata la nostra terra che ci ha donato nel vino il suo frutto”.

 

Nelle prossime settimane saranno fornite indicazioni per la prenotazione delle bottiglie.

Museo della Collegiata
Via Cardinal Branda, 1
21043 Castiglione Olona – VA
Tel. 0331 858903 
Fax 0331 850280
L’ingresso al museo costa 6 euro

Sono previste le seguenti riduzioni

Presidente AMAD*: Carla Zanon*L’AMAD – Associazione Amici di Masolino e Dintorni, composta da oltre 40 volontari, assicura l’apertura e il funzionamento del MuseoIl Museo della Collegiata è proprietà della Parrocchia Beata Vergine del Rosario.
 
 

Rispondi