Addio raffreddore, rimedio naturale per tosse e catarro con zenzero limone e miele

0
53
visite fiscali. Continua la battaglia contro gli assenteisti nei pubblici uffici, soprattutto ai furbetti del weekend con le visite fiscali che da oggi potranno essere anche ripetute più volte ed eseguite in prossimità dei giorni festivi e di riposo settimanali.

Addio raffreddore, rimedio naturale per tosse e catarro con zenzero limone e miele”, un dei video più visti a proposito del raffreddore, argomento tra i più gettonati questi giorni in cui si è arrivato a sospendere le operazioni negli ospedali.

Da un’emergenza all’altra il Belpaese, non riesce a programmare ed affrontare le emergenze.

Non vorremmo sostituirci ai medici ma forse qualche vecchio rimedio è ancora utile per i suffumigi:

SUFFUMIGI AL BICARBONATO
I suffumigi al bicarbonato di sodio sono tra i più diffusi. Il suggerimento (proviene dalle nostre nonne!) è quello di versare un cucchiaio da brodo circa di bicarbonato di sodio nella pentola d’acqua portata ad ebollizione, mescolare la soluzione ottenuta e poi, coperti dal solito panno, respirare intensamente. Raffreddore e naso chiuso saranno solo un brutto ricordo!

SUFFUMIGI ALLA CAMOMILLA
Sono ben note le qualità lenitive della camomilla, la quale aiuta nella liberazione delle vie aeree. Per preparare i suffumigi alla camomilla occorre prendere un po’ dei fiori essiccati di questa pianta e versarli nella solita pentola d’acqua bollente. E’ possibile anche l’aggiunta di un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Questi suffumigi aiutano anche nel trattamento di otiti aggravate dalla presenza di muchi. Se non aveste a vostra disposizione i fiori della camomilla, prendete semplicemente una bustina per le tisane a base di camomilla.

SUFFUMIGI ALL’EUCALIPTO
I suffumigi all’eucalipto si consigliano in modo particolare per liberare le vie aeree allorquando risultino intasate (ad esempio il naso chiuso), ma sono utilissimi anche per trattare il mal di gola. Si può usare l’olio essenziale di questa pianta per prepararne i suffumigi. Anche in questo caso si potrà aggiungere il solito cucchiaino di bicarbonato di sodio. Poche gocce di olio essenziali di eucalipto (massimo quattro o cinque) in un litro di acqua portata ad ebollizione. Utilissimi la sera per facilitare il sonno notturno.

SUFFUMIGI AL SALE GROSSO

Se vi manca il bicarbonato, gli olii essenziali ed i fiori di camomilla, ecco un ingrediente che di sicuro non mancherà nelle vostre cucine: il sale grosso. Per la preparazione dei fumential sale grosso, occorre portare ad ebollizione il solito litro d’acqua e poi versarne un cucchiaio da brodo dentro il liquido. Come per gli altri fumenti, anche in questo caso, coperta la testa con un panno, respirate a pieni polmoni i vapori che si sprigionano.

SUFFUMIGI AL TEA TREE OIl
E’ un olio essenziale con un’alta incidenza di caratteristiche terapeutiche. Malanni invernali, influenze, raffreddori, mal di gola, trovano un acerrimo nemico in questo olio essenziale e, soprattutto, nei fumenti a base di questo olio. Le solite cinque gocce aggiunte all’acqua bollente e i raffreddori, i nasi chiusi ed i mal di gola non saranno più un vostro problema.( fonte: http://www.guidausofarmaci.it/suffumigi/182)

Sono rimedi semplici che si usavano una volta quando non c’erano grandi possibilità economiche e funzionavano, perchè nell’acqua si mettevano erbe naturali

Rispondi