Aveva perso la testa per una liceale e picchiava la moglie

La sentenza è riferita a fatti accaduti nel 2013 quando l’uomo aveva avuto una relazione con una liceale all’epoca 15 enne

0
42
Aveva perso la testa per una liceale e picchiava la moglie
Aveva perso la testa per una liceale e picchiava la moglie

Aveva perso la testa per una liceale, picchiava la moglie, spiava i genitori della ragazza, usava l’auto di servizio per motivi personali. condannato a 4 anni

Un cinquantenne è stato condannato dal Tribunale di Varese a 4 anni e 35 mila euro di risarcimento per stalking nei confronti di una liceale, per maltrattamenti e lesioni ai danni della moglie e peculato ai danni del Comune per il quale l’imputato lavora.

La sentenza è riferita a fatti accaduti nel 2013 quando l’uomo aveva avuto una relazione con una liceale all’epoca 15 enne, il che non costituisce reato, ma la cosa fu fortemente contrastata dalla moglie

e dal padre e dalla madre della adolescente che lo avevano denunciato.

L’uomo avrebbe, in diverse occasioni anche in precedenza di fatti, malmenato la moglie per questioni economiche, ma la situazione sarebbe degenerata con l’inizio della relazione con la 15 enne.

I genitori della ragazza erano contrari alla relazione e il 50 enne li avrebbe seguiti e spiati, consigliando alla giovane di fingere di aver subito maltrattamenti dai genitori.

Dopo l’affidamento, da parte del tribunale, della giovane ad una comunità avrebbe violato il divieto di avvicinamento e inoltre sarebbe andato in ospedale a trovarla con l’auto di servizio del comune.

Varese 06 dicembre 2017

La Redazione

Rispondi