Donna raggirata con la scusa della figlia vittima di un incidente ad Azzate

Malviventi vestiti da Carabinieri hanno raggirato una signora residente ad Azzate, rubandole l'oro.

0
55
Donna raggirata con la scusa della figlia vittima di un incidente ad Azzate

Donna raggirata con la scusa della figlia vittima di un incidente. Una nuova truffa organizzata ad Azzate, dove una donna ha ricevuto una telefonata che la informava che la figlia era stata coinvolta in un incidente stradale. Con questa scusa i malfattori, vestiti da Carabinieri, sono riusciti a farsi consegnare dell’oro dalla donna.

La nipote della donna ha raccontato che la signora è stata contattata telefonicamente da persone che, spacciandosi per le forze dell’ordine, le hanno comunicato che la figlia era stata vittima di un incidente stradale.

Con una finta telefonata hanno convito la donna che la figlia fosse davvero stata coinvolta in un incidente. Al termine, i malviventi si sono presentati a casa della vittima prescelta vestiti da Carabinieri e le hanno chiesto l’oro, che lei ha consegnato spontaneamente nelle loro mani.

Una strategia psicologica di convincimento attuata dai malviventi nei confronti della donna che, all’idea che la figlia fosse in pericolo realmente, è stata convinta a dare i preziosi che aveva in casa, senza rendersi conto di essere stata soggiogata.

Rispondi