A Rimini nello scorso weekend si è svolto l’annuale raduno dei City Angels,

0
60
Balzoo e i City Angels foto di Michaela Trabanelli

A Rimini nello scorso weekend si è svolto l’annuale raduno dei City Angels, dove centinaia di volontari di strada d’emergenza con il basco blu e la giubba rossa, provenienti dalle principali città italiane e dalla Svizzera, si sono ritrovati in un clima di festa.

I City Angels a Busto Arsizio in visita ai rifugiati
I City Angels a Busto Arsizio in visita ai rifugiati

Attimi di fraternità si sono alternati a sessioni di formazione e riflessione sulla missione associativa, guidati dal fondatore Mario Furlan.

La mattinata della domenica è tradizionalmente dedicata ad un momento cerimoniale in cui alcuni volontari particolarmente meritevoli sono premiati con un passaggio di grado e con specifici riconoscimenti.

Ed è proprio su questo fronte che gli Angeli delle Sezioni di Varese e Busto Arsizio si sono particolarmente contraddistinti.

Per la Sezione di Busto Fabio Brandolini,

che sulla strada ha adottato il nick “Brando”, è stato promosso a vicecaposquadra, Roberto Porro “Raido” ha invece ottenuto l’importante promozione a caposquadra, mentre a Gianni Gussoni “Gino” è stato attribuito il “basco d’argento”, che è destinato ai volontari particolarmente meritevoli.

Presentando le motivazioni del riconoscimento avuto dalle mani del fondatore, il coordinatore di Varese e Busto Arsizio ha presentato Gussoni come “un City Angel esemplare, non solo in servizio, ma nella vita quotidiana”.

Anche a Varese è giunto un “basco d’argento”, a suggello dell’infaticabile lavoro di Ambra Mazzoni “Trilly”, la quale andando ben oltre le ore di servizio richieste a un volontario presta la sua opera non solo nella Città Giardino.

Anche a Busto, dove in particolare si occupa del servizio dei volontari presso il presidio ospedaliero e del raccordo fra Servizi Sociali del Comune e il centro d’accoglienza della stazione FS, che dallo scorso agosto i City Angels gestiscono su incarico del Comune bustocco.

Infine, al culmine della cerimonia, è proprio ad Andrea Menegotto “Tiger”, coordinatore di Varese e Busto Arsizio, che è stato attribuito il riconoscimento in assoluto più importante per un City Angel: il “basco d’oro”.

Furlan, fra le motivazioni del riconoscimento ha sottolineato il grande impegno profuso da Menegotto nella ricostruzione della Sezione di Varese tornando in maniera ferma alla vera identità originaria degli Angeli con il basco blu, che si basa sui fondamenti della solidarietà e della sicurezza, nonché l’importante risultato dell’apertura della nuova e attivissima sede di Busto Arsizio, dove peraltro si trova l’unico centro di accoglienza per clochard a gestione diretta dei City Angels esistente fuori Milano.

Visibilmente commosso, Andrea Menegotto ha ringraziato i volontari delle sue sezioni, il fondatore e il consiglio direttivo, nonché alcuni Angeli di altre Sezioni che gli sono stati in questi mesi di grande impegno vicini con il loro sostegno e con la loro amicizia.

 

Rispondi