Maurizio Gussoni, alto incarico nella Croce Rossa

0
29

Per avvalersi e soddisfare la montagna dei vari servizi in autovettura e ambulanze della Croce Rossa che dispone di un parco macchine di oltre diecimila mezzi con diverse caratteristiche.

I volontari non guidano con la patente civile ma con quella dell’ente che ha norme più restrittive essendo regole della croce rossa e non del codice della strada.

Quando si è in emergenza si possono passare anche i semafori col rosso o sfrecciare oltre i limiti di velocità ad esempio perché a volte i secondi di intervento sono determinanti come salvavita.

Ogni settore, ogni categorie di veicoli in dotazione sono sotto diretto controllo e manutenzione sempre da parte della croce rossa, che funziona grazie ai rimborsi di Regione Lombardia che paga le corse, i trasferimenti e altri vari rivoli minori.

Poi ci sono le calamità e le emergenze nazionali, ma quello è tutto un altro settore che volentieri si vorrebbe tralasciare.

Fausto Bossi

Rispondi