LOMBARDIA.VIOLENZA DONNE,GALLERA:INSEDIATO TAVOLO TECNICO PERMANENTE CON CONSOLATI

0
48

LOMBARDIA.VIOLENZA DONNE,GALLERA:INSEDIATO TAVOLO

TECNICO PERMANENTE CON CONSOLATI

(Lnews – Milano, 16 feb) “Sono convinto che il percorso che inizia oggi ci

consentirà di dare un apporto significativo alla battaglia contro la

violenza alle donne che Regione Lombardia combatte con

convinzione e determinazione”. Lo ha detto l’assessore al Reddito di

autonomia e Inclusione sociale, con delega alle Pari opportunità, di

Regione Lombardia Giulio Gallera, commentando l’insediamento del

Tavolo tecnico permanente per la lotta alla violenza sulle donne,

formato dai rappresentanti dei Corpi consolari di Milano, avvenuto

questo pomeriggio, a Palazzo Lombardia.

LOMBARDIA CONCRETA – L’insediamento del Tavolo arriva a due

settimane dall’incontro in cui l’assessore regionale aveva lanciato ai

consoli di Milano la proposta dell’istituzione di un Tavolo tecnico

permanente e la richiesta di designare un incaricato che

rappresentasse i loro Paesi. “Anche questo è un esempio di Lombardia

concreta – ha sottolineato Gallera -. Regione Lombardia non fa

proclami. Gli episodi di violenza, maltrattamento e abusi nei confronti

delle donne straniere, purtroppo, sono in continuo aumento, per cui

non c’è tempo da perdere”.

GLI INTERVENTI – Nel corso della prima seduta del Tavolo permanente è

stato presentato ai delegati dei Corpi consolari il Piano regionale

antiviolenza. Il presidente di Sezione del Tribunale di Milano Fabio Roia

ha illustrato i contenuti del Decreto legislativo n.212 del 2015 che

istituisce norme minime in materia di diritti, assistenza e protezione delle

vittime di reato, mentre Alessandra Simone, della Questura di Milano ha

spiegato le modalità di intervento e problematicità in sede di

denuncia, dei reati di violenza. Al termine dell’incontro le

rappresentanti della ‘Casa dei diritti’ del Comune di Milano e della

‘Casa delle donne’ di Brescia hanno raccontato le loro esperienze

all’interno delle Reti antiviolenza. “Informazioni utili – ha concluso Gallera

-, che ora i delegati dei Consolati si sono impegnati a trasmettere e

diffondere presso i cittadini dei loro Paesi, presenti sul territorio

lombardo, per aiutarli a usufruire degli strumenti messi a disposizione da

Regione Lombardia per rendere le donne libere dalla violenza”. (Lnews)

Rispondi