Cassano M.,le luminarie non si toccano! Andrea Del Piano

2
69

Quanto occorso non può che suscitare in me una profonda riflessione per la faziosità e strumentalizzazione politica perpetrata a danno di innocenti luminarie che non svolgono altra funzione se non quella di far emergere, da dentro ciascuno di noi, la gioia di poter vivere con una magica atmosfera un momento cosi bello in città, specie per i più piccoli. Come nelle nostre case con alberi e presepi vogliamo illuminare e riscaldare la festa dell’unione familiare, cosi nelle nostre strade con le luminarie cerchiamo di illuminare e rinsaldare quello tra cittadini.

Un incanto spezzato prima del tempo e che ci ha fatto ripiombare improvvisamente nella buia tristezza dell’attuale espressione politica, che evidentemente scalpitava nel voler rompere quanto di buono l’attuale amministrazione cassanese è stata in grado di realizzare in buona fede e con la collaborazione dei commercianti. Una voglia irrefrenabile che però non sarebbe dovuta andare a ricadere in concreto ed in maniera cosi pesantemente negativa sullo svolgimento delle tradizionali festività natalizie cassanesi, proprio nel periodo intercorrente tra Natale e Capodanno.
Queste ultime festività, peraltro già profondamente segnate dalla prematura scomparsa di Alessandro, assumevano di per se una particolarissima rilevanza nella pratica del nostro culto religioso e della nostra tradizione in un contesto più ampio nazionale, condizionate in questo periodo storico da un massiccio flusso migratorio di altre etnie senza precedenti sul nostro territorio e che impone necessariamente la ridefinizione degli spazi all’interno della quale gli italiani debbono potersi ritrovare.
Andrea Del Piano
Cassano Magnago Tricolore – Azione Nazionale

2 COMMENTS

  1. Buonasera Sig. Del Piano, ho capito che Lei si butterebbe nel pozzo x le luminarie di cassano,la prego pero’ di non tirare in ballo una tragedia che ha sconvolto la vita di tutti noi, passiamo oltre a questo suo pensiero, ma Lei ha visto i documenti che si trovano nel sito del comune,oppure parla e sparla di azione politica, proprio Lei che a meno di una omonimia nel giro di pochi mesi e’passato da una CORRENTE ed ogni riferimento e’puramente casuale (luminarie) ad un’altra, la prego non parli di luminarie con chi x almeno 15 anni insieme ad un gruppo di lavoro fantastico ha fatto di cassano in tema di luminarie la cenerentola del varesotto prealpina 2008 surclassando città ben piu’importanti. Distinti saluti Lillo

    • Le rispondo sinteticamente per quanto mi pare di intuire dalle sue avventate affermazioni e piuttosto confuse.
      Riletto l’articolo, su cui dobbiamo necessariamente limitarci a riferire in questa pagina, le posso ribadire come l’attuale espressione politica cassanese (con le sue contrapposizioni) stia inutilmente sfociando in ambiti non corrispondenti alla sua stessa prerogativa.
      Le luminarie, di cui troppo si parla, non fanno certo eccezione in tutto questo.
      Fortunatamente non mi ha contestato l’importanza e la bellezza delle festività natalizie (secondo messaggio contenuto nell’articolo).
      Le posso pertanto augurare i migliori auguri di Buon Anno.

Rispondi