Busto,ORDINANZA ANTISMOG IN VIGORE DAL 30 GENNAIO SE I VALORI DI PM10 NON SCENDERANNO

0
62

ORDINANZA ANTISMOG IN VIGORE DAL 30 GENNAIO SE I VALORI DI PM10 NON SCENDERANNO

Le condizioni metereologiche degli ultimi giorni hanno evidenziato valori di concentrazione di polveri sottili nell’aria (PM10) superiore alla soglia giornaliera di 50 microgrammi per metro cubo. Qualora dovessero permanere sino a domani, venerdì 29 gennaio, dal giorno successivo (sabato 30 gennaio) verranno confermati i provvedimenti antismog adottati dal sindaco Farioli con l’ordinanza siglata a fine dicembre, in cui sono contenute alcune disposizioni per il contenimento dell’inquinamento atmosferico.
Riconfermando l’invito, soprattutto per anziani e bambini di evitare l’eccessiva esposizione negli orari di maggior traffico e risottolineando tutti gli inviti al risparmio energetico, calorico e alla diminuzione dell’utilizzo del traffico privato, si ricorda che l’ordinanza avrà effetto coattivo fino a quando non verranno raggiunti livelli di polveri sottili inferiori a 50 microgrammi nel combinato delle centraline dell’area Busto–Gallarate–Legnano. Ricordiamo, in particolare, che l’ordinanza prevede il blocco della circolazione per tutti i veicoli diesel euro 3 (negli orari 7.30 -10 per il trasporto di cose; 8.30 – 18 per il trasporto di persone), euro 2, euro 1, euro 0. Non si prevede quindi il blocco totale della circolazione, pur invitando a un utilizzo responsabile e non eccessivo del mezzo privato. A tal fine si ricorda la disponibilità del servizio di car sharing, non solo per i cittadini di Busto, ma anche per tutti gli abitanti dei comuni limitrofi che, come nel precedente intervento a cavallo di Natale, sono invitati ad assumere provvedimenti analoghi. L’utilizzo del car sharing infatti godrà per tutto il periodo di valenza dell’ordinanza per i cittadini di Busto e del territorio circostante della gratuità per la prima ora di utilizzo e di uno sconto del 50% per la seconda e terza ora. In più i cittadini del territorio circostante, come sempre avviene per i cittadini di Busto, non saranno tenuti a versare quota di iscrizione. Ad ulteriore vantaggio di cittadini che si trovino in particolare situazione di disagio e o necessità, facendo richiesta allo sportello del cittadino allo 0331/390309 in orario di ufficio, l’Amministrazione comunale mette a disposizione gratuitamente l’utilizzo di due vetture elettriche. A disposizione di chi non volesse o potesse usare l’auto vi è inoltre il servizio di bike sharing (tutte le informazioni dall’home page del sito internet istituzionale al seguente link http://www.comune.bustoarsizio.va.it/index.php/biciinbusto), che in questi giorni è monitorato con ancora maggiore attenzione per le manutenzioni e la ridistribuzione delle biciclette nelle stazioni.
L’ordinanza impone inoltre la riduzione di almeno un grado centigrado della temperatura per le unità immobiliari e la riduzione da 14 a 12 ore dell’utilizzo massimo di tutti gli impianti termici. Per una più analitica conoscenza del provvedimento, si rimanda all’ ordinanza pubblicata sul sito comunale. Per ulteriori informazioni si potrà chiamare il comando di Polizia locale al numero verde 800098713 o al numero del centralino 0331 1620611, che anche in via preventiva sta cominciando in questi giorni a monitorare più specificamente i fenomeni oggetto dell’ordinanza.
Tutte le misure adottate e le relative deroghe sono contenute nell’ordinanza pubblicata sul sito comunale.

Rispondi