ALFANO DIMETTITI, QUINDICI ORE PER PRENDERE UN PIZZAIOLO CON UN GIOCATTOLO

0
31

ALFANO DIMETTITI, QUINDICI ORE PER PRENDERE UN PIZZAIOLO CON UN GIOCATTO299421-thumb-rep-campanilecapital260116rc

Non so Voi ma a me queste news fanno veramente ” imbestialire”, ci sono volute quindici ore e dopo ben settanta chilometri di tragitto si è fermato un pizzaiolo con un fucile giocattolo comprato per il figlio.

“In stazione nessuno mi ha chiesto dell’arma giocattolo. Per arrivare ai treni devi mostrare il biglietto e il fucile ce lo avevo in mano”.

Queste le dichiarazioni dell’uomo sconcertato e imbarazzato dalla vicenda surreale in cui si è trovato.

Gabrielli: “Forse abbiamo creato più panico noi”

Uno con la testa forse c’è..

E’stata evacuata la stazione ferroviaria, allarmi al massimo livello ma perchè?

C’è qualcuno che guarda le telecamere o il personale costa?

Ci sono controlli particolari in stazione per chi porta armi vere?

Come mai non si sono attivati controlli immediati per stabilire con esattezza chi fosse e cosa portasse?

Nessuno degli enti si parla, ciascun fa quello che vuole o può senza ascoltarsi e parlarsi, tanto che una semplice segnalazione di una donna in buona fede spaventata dai tanti allarmi che circolano ha ben pensato, sbagliando ma comunque in buona fede di lanciare l’allarme!

Se ci fosse stato un terrorista vero sarebbe sparito nel nulla, è questa la sicurezza sbandierata dal nostro Governo.

Tutto da rivedere e mettere nelle mani di gente del mestiere e capace, non a certi politicanti.

Giuseppe Criseo

Varese Press

Rispondi