Solidarieta’ Nazionale aiuta gli italiani

0
52

Nelle giornate di sabato 30, dalle 9.00 alle 18.00, e domenica 31 gennaio, dalle 9.00 alle 13.00, la rappresentanza provinciale dell’associazione di volontariato Solidarietà Nazionale con il supporto del neonato comitato civico Caravate Sicura svolgerà presso il punto vendita Dpiù, sito a Caravate in Via XX Settembre, una due giorni di raccolta alimentare e di generi di prima necessità da destinare a famiglie italiane indigenti. Come da prassi i volontari consegneranno ai frequentatori del discount un volantino esplicativo e all’uscita chi vorrà potrà donare: pasta,biscotti, scatolame, farina, latte, zucchero, caffè, marmellata, prodotti per l’igiene, alimenti per neonati, pannolini. Presso il proprio stand l’Associazione sarà inoltre disposta a raccogliere donazioni in abiti uomo/donna/bambino, giocattoli, articoli di cancelleria nuovi o usati in buono stato. Altra iniziativa degna di nota sono i cosidetti Bauli della Solidarietà: contenitori per la raccolta continua presenti, grazie alla preziosa collaborazione dei titolari, presso il Du Bai Bar di Solbiate Arno e il Sax Bar, il Bar No Stress e la cartoleria Il Boss della Carta di Marchirolo ove ogni avventore o cliente, durante gli orari di apertura ha la possibilità, da diverse settimane a questa parte, di effettuare la propria donazione. Antonella Bottarelli, referente locale, proprio in merito al prossimo fine settimana intende affermare: << pur non trascurando le esigenze dei nostri assistiti – una ventina di famiglie residenti a Varese, Busto Arsizio, Solbiate Arno, Saronno, Cadegliano Viconago, Marchirolo – riteniamo doveroso che una parte della raccolta finale venga destinata ai nostri connazionali indigenti locali; a tal fine abbiamo scelto per la nostra donazione l'associazione Insieme nel Futuro di Besozzo. Fra noi e tale ente di volontariato vi sono una sensibilità e una situazione comune: il prioritario impegno verso i nostri connazionali in difficoltà e la marcata indisponibilità degli enti ecclesiastici e pseudo-caritatevoli a concederci spazi del loro vasto patrimonio immobiliare in disuso per poter svolgere le nostre attività e progetti: nel novembre 2014 mi rivolsi alla Diocesi di Como per poter avere in concessione dei locali presso la struttura Santa Croce di Cadegliano Viconago al fine di voler realizzare, progetti e valutazioni alla mano, una comunità penale minorile convenzionata con la Regione Lombardia. Dopo quattro mesi di lunghe attese la risposta dei prelati proprietari fu negativa invitandomi piuttosto a convertire la mia sensibilità in favore di un progetto di accoglienza per migranti; a cio' fa eco il recente rifiuto di concessione di uno spazio, a canone aggevolato/non commerciale, all'interno della proprietà Villa Letizia di Caravate ricevuto dall'associazione Insieme nel Futuro dai proprietari dell'Unione dei Ciechi, gli stessi che recentemente hanno svenduto in blocco la precitata struttura comprensiva di parco e appezzamenti (solo 40000 euro di affitto annuo) a Caritas e Cooperativa Sociale Agrisol per l'insediamento dell'ennesimo centro di accoglienza per richiedenti asilo. Un motivo in più, sabato e domenica, per contribuire. Un popolo che dimentica i propri figli in difficoltà non ha futuro >>

Ufficio Stampa
Solidarietà Nazionale
Provincia di Varese
tel: 3403442513
mail: solidarietanazionale.varese@gmail.com
baule della solidarietà orizzontaleb quattroCaravate 31 unocaravate 31

Rispondi