Varese,Bavaresi:Filmstudio90 non deve morire

0
34

COMUNICATO STAMPA

Il gruppo consiliare dei Bavaresi, a nome della Lega Civica: “Filmstudio90 non deve morire”

I Bavaresi, a nome della Lega Civica, si schierano dalla parte di Filmstudio90, punto di riferimento della cultura varesina recentemente chiuso per presunti illeciti, contestati all’associazione dal comando di polizia locale. Partendo dal presupposto che le regole vanno rispettate e che, se ci sono delle mancanze di carattere strutturale o amministrativo, queste devono essere senz’altro risolte e sistemate, troviamo inaccettabile che si giunga a una soluzione tanto drastica e deleteria quale la chiusura totale dell’attività. In questi ultimi tempi, infatti, la nostra città, ha assistito a una progressiva desertificazione dell’offerta cinematografica, passando, nel giro di pochi anni, da 7 realtà a 3 soltanto. Tra le poche sopravvissute c’è, appunto, Filmstudio90, che deve la propria resistenza a una scelta di nicchia, basata sulla qualità dei titoli proposti, sulla ricercatezza delle iniziative e sul felice abbinamento tra proiezioni ed eventi collaterali, rassegne, dibattiti. Inoltre, la sala di via De Cristoforis è stata anche punto di riferimento di molte altre attività e associazioni (pensiamo a Cortisonici) che, partite in punta di piedi, sono diventate manifestazioni mature, note e conosciute a livello nazionale. Attività che, ora, rischiano di finire per strada. I Bavaresi credono che Varese non possa permettersi di rinunciare a questa importante e prestigiosa fetta di cultura. Pertanto, in qualità di componenti della maggioranza che guida la città, ritengono urgente e non rinviabile un confronto all’interno della giunta al fine di trovare una soluzione che garantisca, nello stesso tempo, il rispetto delle normative vigenti e l’immediata riapertura di Filmstudio90.

Rispondi