Servizio Centrale Operativo (SCO) e S.C.I.C.O.contro gioco on line gestito dalla mafia

0
37

videolottery

 

Tra i soggetti tratti in arresto figurano un boss della ‘ndrangheta e un noto imprenditore del settore della raccolta del gioco via web collegato a clan camorristici. E’ stato inoltre disposto il sequestro di numerosi beni mobili ed immobili riconducibili agli indagati per decine di milioni di euro. I dettagli dell’attività saranno resi noti nel corso di un incontro con i giornalisti che si terrà alle ore 11.00 presso gli uffici della Procura presso il Tribunale di Roma.

fonte Sala Stampa Gdf

Rispondi