Francia – Saltamartini (Lega – Ncs): Con Le Pen vince l’alternativa al buonismo e alle elites

0
36
Lo dichiara in una nota la vicepresidente del gruppo Lega Nord Barbara SALTAMARTINI.

Francia – Saltamartini (Lega – Ncs): Con Le Pen vince l’alternativa al buonismo e alle elites
“Commette un gravissimo errore di valutazione chi oggi descrive quella delle elezioni regionali francesi come una reazione istintuale alla paura del terrorismo, figlia dei tragici fatti di Parigi. In Francia non ha vinto la paura, ma la speranza di chi reputa necessario abbandonare la politica ipocrita e buonista dei socialisti.Ha vinto la voglia di chi chiama le cose con il nome proprio senza paura di essere tacciato per xenofobo, chi ha saputo ascoltare e quindi rappresentare i milioni di cittadini “senza più voce” traditi dalle élites e dall’Europa tecnocratica delle banche e delle lobby.” Così in una nota la Vice Presidente dei deputati del gruppo Lega – Noi con Salvini.
“Marine Le Pen – prosegue Saltamartini – ha vinto anche perché oppone al terrorismo infame la difesa chiara e forte dei nostri valori, delle nostre tradizioni a differenza di chi trova la soluzione nell’ingresso della Turchia nell’Unione Europea. Ha vinto la proposta di un’Europa dei popoli in cui la sovranità torni in capo agli stati, nella salvaguardia delle identità contro le manie di omologazione di Bruxelles”.
“Hollande in Francia e Renzi in Italia hanno fallito, poiché rappresentano una politica priva di idee e di soluzioni ai problemi che l’Europa e gli stati nazionali si trovano ad affrontare in questi anni. Renzi probabilmente lo sa ed è per questo che scappa dalle elezioni. Quanto avvenuto in Francia è la dimostrazione che siamo sulla strada giusta, è lo stimolo per proseguire ancora con più entusiasmo e velocità nel progetto avviato da Salvini. In questo il Movimento “Noi con Salvini” rappresenta una seria alternativa. Siamo noi gli interlocutori di un popolo che non ha più voce.  Noi parliamo agli operai, agli agricoltori, ad artigiani e commercianti, ai giovani, ai disoccupati, agli anziani, che non vedono più rappresentate le loro istanze di sicurezza e lavoro.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here