Azioni di Regione Lombardia sulla qualità dell’aria

0
68

Azioni di Regione Lombardia sulla qualità dell’aria legate alle condizioni di stabilità meteo e inquinamento

A causa delle condizioni meteo-climatiche e orografiche della Lombardia e dell’intero bacino padano, in tutta l’area geografica di pianura e pedemontana della Lombardia s’innescano fenomeni di accumulo di inquinanti.

 

A seguito delle recenti analisi effettuate da ARPA si è evidenziato che, rispetto a una media cumulata di pioggia a Milano negli ultimi 20 anni di circa 300 mm nei mesi di ottobre, novembre e dicembre, quest’anno si sono registrati solo 110 mm, superando i 40 giorni consecutivi senza pioggia.

 

L’andamento degli inquinanti è stato, ed è pesantemente influenzato da tale situazione, con un periodo prolungato di superamento delle soglie di 50 mg previste dalla normativa europea e nazionale.

 

Al fine di affrontare la contingente situazione di criticità, si ritiene opportuno concentrare ogni sforzo nella realizzazione di interventi strutturali e di lungo periodo in linea con gli obiettivi del Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria (PRIA).

 

Di pari passo si invitano i cittadini all’adozione di comportamenti individuali responsabili, per contribuire attivamente alla riduzione dei fenomeni inquinanti. In riferimento a ciò si riassumono nell’allegato a fondo pagina le raccomandazioni più significative.

 

Nel quadro degli interventi attuati e previsti dal PRIA è particolarmente necessario adottare comportamenti e interventi che si attengano al rispetto delle:

 

limitazioni della circolazione dei veicoli più inquinanti in Fascia 1 e Fascia 2 (con particolare riferimento ai veicoli diesel);

– agevolazioni dell’utilizzo del trasporto pubblico locale (si ricorda che in questa fase di perdurante stabilità meteo, e alti valori degli inquinanti, sono state concesse da TRENORD agevolazioni tariffarie [biglietti Green Pass] per l’utilizzo delle rete ferroviaria regionale);

– misure per il corretto utilizzo dei piccoli impianti di riscaldamento a biomassa legnosa;

– limitazione della combustione all’aperto di sfalci e potature in agricoltura;

– misure in agricoltura e in particolare azioni di limitazione delle emissioni provenienti dal processo di gestione delle deiezioni animali (maggiore fonte di emissione di ammoniaca in atmosfera).

 

A tal proposito i Comuni, le Province, la Città Metropolitana di Milano, le Asl, ARPA, la Polizia Locale, la Polizia Provinciale e il Corpo Forestale dello Stato intensificheranno i controlli di rispettiva competenza.

Allegati

Comportamenti virtuosi e scelte consapevoli per il contenimento dell'inquinamento atmosferico [dicembre 2015] Comportamenti virtuosi e scelte consapevoli per il contenimento dell’inquinamento atmosferico [dicembre 2015] (370 KB) PDF
Mappa dei Comuni di Fascia 1 e Fascia 2 - limitazioni vigenti per la circolazione dei veicoli inquinanti Mappa dei Comuni di Fascia 1 e Fascia 2 – limitazioni vigenti per la circolazione dei veicoli inquinanti (407 KB) PDF

Rispondi