Natale sicuro con la Guardia di Finanza

0
53

Comunicato stampa Varese, 22 dicembre 2015

GUARDIA DI FINANZA VARESE: OPERAZIONE NATALE SICURO SEQUESTRATI OLTRE 100.000 PRODOTTI NOCIVI E CONTRAFFATTI TRA CUI LUMINARIE, ADDOBBI NATALIZI E IMMAGINI SACRE NON CONFORMI ALLA NORMATIVA IN TEMA DI TUTELA DEL “MADE IN ITALY” E SICUREZZA DEI PRODOTTI.

Si intensifica l’attività del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, in tutta la Provincia, finalizzata alla tutela del mercato dei beni e dei servizi, rispetto a condotte illecite di contraffazione di marchi e brevetti, di immissione in commercio di prodotti non sicuri, nonché di corrette indicazioni di origine delle merci, in previsione delle imminenti festività natalizie ed in concomitanza con il dispositivo predisposto in occasione del “Giubileo Straordinario della Misericordia”. In particolare, è stato organizzato un mirato dispositivo operativo sul territorio provinciale finalizzato alla tutela dei cittadini. Nell’ambito di tale piano denominato “Natale Sicuro”, il Nucleo di Polizia Tributaria ha posto sotto sequestro oltre 100.000 prodotti non conformi alla normativa sulla sicurezza e recanti marchi contraffatti tra cui prodotti elettrici a bassa tensione (luminarie natalizie), addobbi natalizi e immagini sacre, detenuti presso due punti vendita al dettaglio, gestiti da cittadini di etnia cinese ubicati in Vergiate e Gallarate. A carico degli amministratori sono state contestate violazioni amministrative per oltre 200.000€. Tutti i prodotti in sequestro erano esposti sugli scaffali di vendita, pronti per essere immessi in consumo in violazione alle specifiche normative di legge. Tra i prodotti sequestrati sono state rinvenute luminarie elettriche a bassa tensione non conformi alle norme di sicurezza, oggetti e immagini sacre raffiguranti i Santi e la Madonna. I prodotti sequestrati, tutti di origine e provenienza cinese, sono risultati non conformi alla specifica normativa posta a tutela della “marcatura CE”. Inoltre, oltre ad essere fabbricati con materiali di scarsa qualità, sono risultati nocivi ed altamente infiammabili, con prevedibili conseguenze per l’incolumità dei consumatori. Sono in corso ulteriori indagini volte all’individuazione dei canali di approvvigionamento dei prodotti illeciti, introdotti, nella maggior parte dei casi, sul territorio italiano via mare, dalla Cina, tramite spedizioni a mezzo containers.

Comando Provinciale Guardia di Finanza Varese

Rispondi