Sciopero a Malpensa contro appalti coop Ryanair

0
35

20151105_10592220151105_105742image

Sciopero a Malpensa, ma se Il boss della Ryanair è Michael O’Leary, trattare con lui?

sciopero

Personaggio alquanto particolare se guardiamo alle sue dichiarazioni, di basso profilo con chi lavora con lui ad es. i piloti:

-“Andavano bene negli anni Cinquanta, quando guidare un aereo era difficile. Oggi i piloti salgono, schiacciano un bottone e poi non fanno più niente”. Lo dice Michael O’Leary, ad di Ryanair. E aggiunge “Non vedo a cosa serva, in un volo di due ore, avere due piloti che stanno lì seduti tutto il tempo a leggere il giornale”. Dove vuole andare a parare è chiaro: “Non vedo perchè il secondo pilota non possa dare una mano a servire i drink o vendere panini” (http://tg24.sky.it/tg24/economia/2010/09/14/ryanair_secondo_pilota_inutile.html)

– oppure i passeggeri: A CHI GLI CHIEDE I DANNI A CAUSA DEL VULCANO ISLANDESE: “SONO BASTARDI, NON POSSONO VOLERE INDIETRO 3MILA STERLINE PER UN BIGLIETTO COSTATO 30”

– Non sarò facile trattare con Ryanair ( visto chi c’è al timone) che vuole dare l’handling alle cooperative pure nei servizi di Rampa.

A Malpensa la preoccupazione cresce tanto da fare superare le solite divisioni sindacali per il pericolo il rischio è concreto, con la concorrenza al ribasso e la perdita di diritti sindacali con stipendi al ribasso e l’effetto domino conseguente.

E’ questo il motivo dello sciopero di oggi indetto da quasi tutte le sigle presenti nello scalo varesino.

 

Giuseppe Criseo

Varese Press

IMG_3375_2IMG_3376_2

Rispondi