ROMA/Venturini: Popolari per l’Italia accolgono la sollecitazione del Card. Vallini

0
27

ROMA/Venturini: Popolari per l’Italia accolgono la sollecitazione del Card. Vallini

Vallini, All’importante incontro nella Basilica di San Giovanni in Laterano convocato dal card. Vallini per la lettura della lettera alla Città predisposta dal Consiglio Pastorale Diocesano era presente anche la dirigenza dei Popolari per l’Italia con il presidente sen. Mario Mauro ed il coordinatore di Roma Capitale avv. Antonfrancesco Venturini, il quale ultimo, sui problemi specifici della Città, a margine dell’incontro ha dichiarato:” Condivido pienamente le sollecitazioni date al mondo politico e sociale romano, e non solo, dal Card.Vallini. Roma non ha solo problemi di buche, ma una vera e propria rivoluzione culturale è necessaria che impegni ogni singolo cittadino e porti al superamento di un individualismo esasperato che è la vera fonte di tutti i mali e porta inevitabilmente ai fenomeni di illegalità e corruzione ben noti. Dobbiamo tutti impegnarci, qualunque sia la parte politica di ciascuno e con le ovvie differenze che non debbono essere fonte di contrasto fine a se stesso, ma costituire una ricchezza, per un nuovo rinascimento che comporti la responsabilizzazione di ognuno di noi verso il bene comune. Come ha giustamente detto mons. Feroci non deve esserci politica senza principi, benessere senza lavoro e scienza senza responsabilità, è necessario, ripartendo proprio dalla Capitale, riappropriarci della nostra umanità e collaborare tutti insieme con partecipazione e solidarietà per costruire una società più giusta e nella quale la famiglia, fondamentale istituzione per la stessa sopravvivenza del genere umano, possa svilupparsi in piena serenità.” “Confido che già dalla prossima campagna elettorale che aspetta la Capitale si noti il cambiamento in meglio della compagine sociale” prosegue Venturini “ sperando vivamente che non si vedano fiumi di denaro sprecati per manifesti e cene, se non peggio, assolutamente sproporzionati per il fine politico ufficiale e che il naturale confronto tra le parti si svolga sul piano politico programmatico, e non personale scandalistico, per offrire agli elettori un ventaglio di soluzioni sui problemi concreti di tutti i giorni, affinchè possano consapevolmente scegliere; sperando anche che l’affluenza alle urne sia massiccia, il che dimostrerebbe un vero cambiamento di rotta partecipativo dei cittadini che non devono lasciare che altri decidano per loro, perché, d’altra parte, la politica o la si fa o la si subisce”. “Noi Popolari per l’Italia” conclude Venturini” siamo pronti a dare il nostro contributo in questo senso, auspicando, riguardo alla nostra parte politica, che tutte le componenti del centro destra siano unite nella costruzione di un programma per la Città che non si limiti a coprire le buche, ma che abbia una visione per il futuro di una delle più belle capitali del mondo”.

Rispondi