Regione Lombardia destina 7 milioni di Euro

0
26

Emergenza abitativa: da Regione Lombardia 7 milioni di Euro per sostenere le famiglie in affitto

Casa e mani

Con deliberazione della Giunta regionale  n.4247 del 30 ottobre 2015,  Regione Lombardia completa l’insieme delle iniziative attivate nell’anno 2015  per far fronte all’emergenza abitativa. E’ con questo provvedimento che viene attivata un’ulteriore iniziativa a sostegno degli inquilini morosi incolpevoli che risiedono nei Comuni ad alta tensione abitativa (Delibera CIPE 87/2003, in attuazione dei DD.MM del 19 marzo 2015 e n. 202 del 14 maggio 2014).

Il nuovo provvedimento approva le Linee Guida di cui all’allegato A) per attuare in tempi brevi la misura e stanzia 7 milioni di euro per le famiglie in affitto e in situazione di morosità incolpevole.
Destinatari
Le risorse sono destinate a tutti i Comuni ad elevata tensione abitativa. Hanno diritto al contributo i nuclei familiari che abitano in alloggi in comuni ad alta tensione abitativa con indicatore Isee non superiore a 26.000 euro.


Entità del contributo erogabile ai beneficiari

I Comuni determinano ed erogano agli aventi diritto un contributo in relazione all’entità della morosità incolpevole accertata nel proprio territorio e tenuto conto delle risorse, finanziarie attribuite dalla Regione. L’importo del contributo concedibile per sanare la morosità incolpevole non può superare ’importo di € 8.000,00. Non potranno accedere al contributo i soggetti che ne hanno già beneficiato ai sensi della D.G.R. n. 2648/2014.

 

Rispondi