Movimento Civile: ABUSIVISMI A CASE NUOVE?

0
34
Boccellato Giovanni

ABUSIVISMI A CASE NUOVE?

In merito alla polemica degli abusivismi di Case Nuove,anche noi come Movimento Civile,vogliamo esternare la nostra opinione.

Noi riteniamo che quando esistono delle regole queste vanno applicate a tutti i soggetti presenti nella nostra società,sia che si tratti di  pubbliche associazioni che di privati.

Quindi tutti  devono stare a quanto previsto dalle vogenti disposizioni di legge,così come precisa il sindaco di Somma Lombardo Stefano Bellaria.

 

Infatti, il sindaco precisa,che: per procedere a nuovi comodati d’uso gratuiti o per confermare quelli già in essere,occorrerà attendere le disposizioni del comitato di accordo di programma quadro Malpensa. Su questo punto Regione Lombardia è stata chiarissima.

Quindi,precisando che le prossime assegnazioni avverranno previo bando aperto a tutte le associazioni e non tramite “accordo diretto” come avvenuto in passato.

 

Notiamo che il sindaco ha dato una puntuale e zelante, spiegazione di quali saranno le procedure in futuro in merito a queste assegnazioni.

Però vorremmo che tanto zelo venisse applicato a tutti i soggetti. Come ad esempio a tutti quei soggetti privati che a Case Nuove,hanno proceduto con l’occupazione abusiva di alcuni appartamenti?

 

Sarebbe opportuno, che il sindaco, annunciasse quali sono i provvedimenti che l’amministrazione comunale intende adottare, per la risoluzione di questi abusivismi chiaramente illegali.

Di cui sembra,che già alcuni di questi abusivi godono anche di alcuni servizi pubblici come luce elettrica ed altro.

Quindi se ciò,risponde al vero,dobbiamo prendere atto che si sono realizzate delle connivenze del tutto completamente illegali!

Pertanto,invitiamo il comune come Movimento Civile,a fare una rapida verifica di quanto da noi denunciato al fine della normalizzazione di questa brutta situazione,fatta di abusivismo e ingiustizie!!!

02/11/2015.

Di Giovanni Boccellato,Coordinatore Politico Nazionale e Portavoce di Movimento Civile

Rispondi