il Capitano Salvini appoggia la guerra del latte

0
48

criseo salviniDSC04487 (Large)

 

Salvini, è il leader di buona parte della Destra, magari non del centro, ma sicuramente si sta ritagliando una fetta importante dell’elettorato.

 

Grande comunicatore, parla un linguaggio semplice e comprensibile a tutti  e questo non è poco.

Taluni dicono che comunque fa parte della Lega e che si ricordano i vecchi ritornelli contro il sud.

Non è la Lega di Bossi, che ormai è ai margini, se non addirittura fischiato, e parlo non per sentito dire, io c’ero a Pontida, a fare riprese e a sondare gli umori.

La nuova Lega è ora indiscutibilmente Salvini, che ha allargato gli orizzonti e cambiato i vertici del partito con idee nuove, chiare e concrete che possono anche non piacere a tutti, ma sono concrete.

Da vero leader ha raccolto le idee della base, ma ha preso una direzione precisa contro certa Europa lontana dai bisogni dei cittadini ma che serve alle multinazionali, e posizioni realiste sull’immigrazione.

E sopratutto non è disposto  a fare ” inciuci”  con Renzi, e non è poca cosa, decidere di fare opposizione e chiarezza, altri non si capisce cosa facciano, se non la politica dei “due forni” che sta allontanando il popolo di destra dalle urne, favorendo indirettamente la ” il giocoliere  del Pd” che gestisce dispoticamente finchè avrà i numeri e li avrà fino a quando avrà qualcosa da dare, poi cadrà.

Nel frattempo il Matteo di destra, si butta nella mischia, lavora nelle piazze e investe nelle tv.

Altri commentano, criticano, storcono il naso, lui lavora.

Se il centro ( o quello che resta) non riuscirà ad avere un programma comune, idee chiare e uomini all’altezza non potrà nemmeno pretendere grandi spazi da Salvini..

Giuseppe Criseo

Varese Press

 

Rispondi