Accordo quadro di collaborazione sul mercato del lavoro

0
35

Accordo quadro di collaborazione sul mercato del lavoro e formazione professionale
CONFAPI Varese – CISL Laghi – IAL Lombardia sede di Saronno

Il giorno 13 novembre 2015 è stato sottoscritto un importante accordo quadro tra Confapi Varese, Cisl Laghi e Ial Lombardia sede di Saronno.
I tre soggetti istituzionali che a vario titolo sono rappresentative delle aziende, dei lavoratori e del sistema formativo della provincia di Varese hanno voluto dare una risposta concreta alle mutevoli esigenze del mercato del lavoro.
Con l’intesa raggiunta, infatti, si è voluto favorire le dinamiche della formazione professionale qualificata per ridurre – da un lato – i livelli di inoccupazione e garantire – dall’altro – la possibilità di accedere a risorse umane qualificate o riqualificate, confacenti alle mutate esigenze del tessuto produttivo.
La gestione delle singole crisi aziendali, infatti, è avvenuta finora nel rispetto dei ruoli e delle specificità di tutti, con senso di responsabilità da parte di ciascuno e contemperando le necessità aziendali con quelle dei dipendenti.
Nella consapevolezza che, oltre alla gestione della crisi, occorre traguardare il futuro del territorio, in termini di sviluppo, CONFAPI Varese CISL Laghi e IAL Lombardia, intendono portare il proprio contributo ad un percorso, volto a delineare la prospettiva di rilancio economico dei territori di Varese, Como e Milano.
In un contesto di segnali di ripresa economica non ancora consolidata i soggetti firmatari hanno ritenuto fosse importante progettare uno strumento che potesse in maniera efficace ed efficiente favorire l’incontro fra la domanda e l’offerta di lavoro sul territorio, attraverso il ricorso sempre più incisivo alla formazione professionale.
Destinatari dell’accordo quadro sono:
– lavoratori occupati;
– lavoratori inoccupati, disoccupati (percettori di Naspi o indennità di mobilità);
– lavoratori coinvolti in processi di ristrutturazione aziendale (personale in cassa integrazione straordinaria, in contratto di solidarietà, cassa in deroga)
– aziende coinvolte in processi di ristrutturazione;
– aziende coinvolte in piani di sviluppo delle risorse umane.
I risultati perseguiti sono rappresentati da una attività formativa in grado di rispondere in modo efficiente e tempestivo alle esigenze del mercato del lavoro, traguardando situazioni di difficoltà occupazionali in opportunità di sviluppo per quelle imprese che vivono una fase espansiva.

Rispondi