LOMBARDIA. GARAVAGLIA: CON PIL POTENZIAMO ‘DOTE LAVORO’

0
80

LOMBARDIA. GARAVAGLIA: CON PIL POTENZIAMO ‘DOTE LAVORO’ “INTERVENTO IMPORTANTE PER GIOVANI E OVER 55 DISOCCUPATI” (Lnews – Milano, 19 ott) “La principale forma di autonomia è avere un lavoro”. Lo ha ribadito l’assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia,

garavaglia

intervenendo in diretta alla trasmissione ‘Orario continuato’ su TeleLombardia, nel corso della quale ha parlato a lungo del progetto di ‘Reddito di Autonomia’ e, in particolare, della misura a sostegno dell’occupazione, che, ha sottolineato, “il presidente Maroni ha voluto ribattezzare PIL, ‘progetto di Inserimento Lavorativo’: fino a 1800 euro (300 euro al mese per sei mesi) per favorire l’inserimento o il re-inserimento lavorativo attraverso attività di orientamento, formazione, ricerca attiva del lavoro”. CATEGORIE IN DIFFICOLTÀ – L’intervento, ha spiegato l’esponente della Giunta regionale, punta ad aiutare “le due fasce della popolazione che più hanno problemi a trovare lavoro, gli over 55 anni e i giovani. Un progetto importante, che va a potenziare la ‘Dote unica lavoro’, che di fatto è la misura per il sostegno all’occupazione più valida di tutta Italia. E’ stato fatto uno studio da ‘lavoce.info’, che non mi pare sia molto vicina alle nostre idee, in base al quale risulta – ha ricordato – che, se tutto il Paese usasse la ‘Dote unica lavoro’ come quella della Lombardia, si risparmierebbe mezzo miliardo di euro. Quindi, abbiamo potenziato ulteriormente un sistema che già funziona molto bene”. MISURA GIÀ ATTIVA – Il PIL è attivo dal 15 ottobre, le informazioni si possono avere attraverso le agenzie per il lavoro accreditate con Regione Lombardia, ed è destinato ai disoccupati da più di 36 mesi senza alcuna integrazione al reddito, che si trovano in difficoltà economica e hanno un reddito Isee fino a 18.000 euro. (Lnews)

Rispondi