LOMBARDIA. CAPPELLINI: MANTOVA CAPITALE CULTURA

0
21

AVRÀ SOSTEGNO ANCHE DELLA REGIONE ASSESSORE A INAUGURAZIONE FESTIVAL ‘SEGNI D’INFANZIA E OLTRE’ SOSTEGNO A PROGETTUALITÀ VIRTUOSE, DI RESPIRO INTERNAZIONALE (Lnews – Mantova, 28 ott)

“Il festival ‘Segni d’infanzia e Oltre’ non è solo una kermesse di quattro giorni, ma un laboratorio permanente con una progettualità di ampio respiro e anche di carattere internazionale, capace di elaborare in modo semplice ma efficace concetti concreti e profondi. Un festival che ha avuto da subito il plauso di Regione Lombardia e la mia presenza qui oggi lo dimostra”. Così l’assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini durante la sua partecipazione al primo spettacolo del festival ‘Segni d’infanzia e oltre’ che si è svolto questa mattina a Mantova in piazza Sordello. REGIONE SOSTERRÀ MANTOVA NEL SUO RUOLO DI CAPITALE – “La mia presenza qui – ha precisato l’assessore Cappellini – ha oggi un doppio significato, una coincidenza felice. Da un lato sicuramente per l’avvio di ‘Segni d’infanzia’, con un progetto, sostenuto dalla Regione, che ha saputo coinvolgere i bambini nel tema centrale di Expo, dall’altro per congratularmi con la città di Mantova che è stata riconosciuta proprio ieri capitale italiana della cultura 2016”. “Mantova e il suo territorio – ha aggiunto l’assessore – hanno davanti una grande opportunità per fare ancora di più nel campo della cultura e la Regione deve partecipare a questo grande lavoro. Ho proposto al presidente Maroni di stanziare un contributo regionale straordinario per sostenere il ruolo di capitale di una città che è anche Patrimonio Unesco, aspetto che va valorizzato sempre di più e che ci può permettere allo stesso tempo di valorizzare la rete dei Patrimoni Unesco lombardi, di cui Mantova e Sabbioneta fanno parte a pieno titolo”.

Rispondi