INTERVISTA A FEDERICO TREMARCO SEGRETARIO POLITICO NAZIONALE DI MOVIMENTO CIVILE

0
69

POLITICA NAZIONALE. A tu per tu con Federico Tremarco, Segretario nazionale di Movimento Civile

 

Pubblicato il 19 ottobre 2015 da Jori Cherubini

12052384_1479685532360186_4940231027401021778_o 12036585_1478426415819431_8258829647538170755_n ESECUTIVO NAZIONALE

 

 Federico Tremarco  con Sgarbi

INTERVISTA A FEDERICO TREMARCO SEGRETARIO POLITICO NAZIONALE DI MOVIMENTO CIVILE.                                Federico Tremarco. 40 anni. Sposato. Vive a Roma. Laureato in scienze sociali e del turismo, lavora nel settore del trasporto aereo ed è analista di business intelligence. Non ha mai partecipato a competizioni elettorali pur essendo un “figlio d’arte”. E’ Segretario nazionale del neonato Movimento Civile.

Ci parli del Movimento Civile, di che si tratta?

Ci impegniamo a promuovere la più ampia educazione all’attività civica, alla legalità, alla giustizia sociale e al rispetto dell’ambiente, per favorire sempre più elevati livelli di democrazia, di correttezza dei comportamenti istituzionali, di libertà ed uguaglianza dei cittadini, di funzionalità dei pubblici servizi, di sostenibilità ambientale, di tutela del diritto alla salute, di tutela dei diritti civili, di cittadinanza attiva, di rispetto e solidarietà nei rapporti umani e civili, d’apertura a relazioni pacifiche e costruttive con i popoli e le democrazie d’Europa e del mondo. Promuoviamo e salvaguardiamo i valori che fondano la Costituzione della Repubblica Italiana. Nell’elevazione morale, civile, culturale ed economica di ogni cittadino che il nostro movimento ritiene si possa costruire un’autentica cultura democratica.

Avete un quartier generale?

La sede è il nostro sito www.movimentocivile.org e il movimento viene coordinato dall’esecutivo nazionale formato, oltre che da me, da altre sei persone: Antonio Facciuti (Vicesegretario), Giovanni Boccellato (Coordinatore politico Nazionale e Portavoce del Movimento), Carola Trotta (Presidente), Edoardo Longa (Vice Presidente), Marco Sarra (Coordinatore dei dipartimenti nazionali) e G. Battista Belvisi responsabile amministrativo. Di solito l’esecutivo nazionale si riunisce a porte chiuse ogni 3 mesi. Tutte le attività si svolgono online sul nostro sito dove gli attivisti si organizzano in gruppi di lavoro e territoriali.

Lei nasce a Pantelleria, piccola isola siciliana del mediterraneo soggetta ai flussi immigratori. Cosa può dirci sul tema?

Il problema immigrazione non riguarda solo le piccole isole anche se le più esposte, ma ormai è un fenomeno nazionale ma soprattutto europeo. Non faccio populismo e nemmeno sono contro l’integrazione culturale. Guardo al problema solo come problema di sicurezza nazionale. Tolto quello credo che una civiltà capace di evolversi deve essere capace anche di sapersi integrare con altre culture.

Movimento Civile, presenza territoriale e programmi per le prossime elezioni

Attualmente siamo presenti in quattro regioni: Lombardia, Lazio, Campania e Sicilia. Stiamo già lavorando per presenziare anche la Toscana. Non ci collochiamo ideologicamente con sinistra o destra ma ci schieriamo assolutamente con i cittadini. Lavoreremo principalmente a livello comunale con liste civiche e programmi concreti per dare respiro ai cittadini che ormai sono asfissiati da questa crisi galoppante. A livello nazionale, non è un segreto, alcuni dei membri del nostro esecutivo fanno parte della direzione di Rivoluzione Cristiana il movimento fondato dall’onorevole Gianfranco Rotondi dove io stesso sono il responsabile nazionale del dipartimento innovazione e tecnologia.

Riforma del senato. Una sua breve riflessione.

Mi permetto solo di esternare la mia opinione che tale rimane: ci stiamo un po’ allontanando dal concetto di democrazia che ci hanno tramandato i nostri padri costituendi.

Rispondi