Torna a Genova la poesia dei 100 Thousand Poets for Change, per la pace, i diritti umani e la sostenibilità

0
21

poeta

 

Torna a Genova la poesia dei 100 Thousand Poets for Change, per la pace, i diritti umani e la sostenibilità

Genova, 11 settembre 2015. Il movimento di poesia globale 100 Thousand Poets for Change (100 mila poeti per il cambiamento) torna a Genova, con l’evento “P for Poetry”, che si svolgerà il 26 settembre presso la Stanza della Poesia, a Palazzo Ducale. Si tratta di un appuntamento internazionale che coinvolge ogni anno, in una data di settembre, centinaia di città dislocate nei cinque continenti. L’evento di poesia globale ha preso il via nel 2011, da un’idea dei poeti statunitensi Michael Rothenberg e Terri Carrion. “Michael e Terri non sono solo autori di grande valore,” spiegano i poeti Roberto Malini, Mauro Milani e Daniela Malini, organizzatori dell’avvenimento genovese, “ma anche instancabili attivisti per i diritti umani e dell’ambiente. Li abbiamo incontrati in alcune occasioni, per letture di poesia e per pianificare insieme a loro iniziative dei 100 Thousand Poets for Change. Siamo stati con loro al Memoriale della Shoah di Milano, per ricordare le vittime della persecuzione razziale attuata dai nazisti. Pace, uguaglianza e rispetto del mondo naturale sono le basi del ‘cambiamento’ per cui ci impegniamo noi poeti del movimento globale”. Il Comitato UNICEF di Genova ha dato il patrocinio all’evento con le parole commoventi del Presidente Franco Cirio: “E’ con emozione e onore che aderiamo a questa grande iniziativa che squarcia questo momento così buio della nostra umanità”. L’appuntamento genovese inizierà alle 15 con le prove aperte, mentre dalle 16 inizieranno le letture, che vedranno alternarsi più di trentacinque poeti – fra cui molti giovani – il cui talento e le cui voci chiederanno alla civiltà di compiere un passo avanti, verso un’era di pace, accoglienza, solidarietà e sostenibilità. La casa editrice genovese Lavinia Dickinson Editore pubblicherà in italiano e inglese una scelta di poesie presentate durante l’evento “P for Poetry”, all’interno di un’antologia che sarà distribuita ai parlamentari europei, ai dirigenti delle Nazioni Unite, ai rappresentanti dei governi e dei parlamenti di tutto il mondo.

Roberto Malini

collaboratore di Varese Press- settore diritti umani

Rispondi