M5S e il lago di Varese da valorizzare

0
29
M5S (Lombardia). Agra (VA). Accordo su contrattualizzazione RSA.
Il tempo scorre lento come un fiume di pianura e molte cose ritornano a risplendere
quando lo si vuole, questo non succede per il lago
di Varese, non succede per la sua vita animale e vegetale, non succede per la
biodiversità persa e compromessa. Il tempo per il lago si è fermato inesorabilmente e
le acque stanche non scorrono più.
Esattamente un anno fa si verificò una spaventosa e dannosa fioritura algale, una
delle tante che da alcuni decenni ad oggi si sono susseguite nel più desolante silenzio
senza lasciare traccia. Tutti i nostri politici si sono mossi, tutti ad elencare ricette, tutti
a proporre rimedi. Passato l’evento, le grandi strategie e le parole sono cadute in
acqua, annegate, dimenticate, la memoria e il ricordo svaniti.
Oggi il lago di Varese, un angolo di mondo incantevole se non fosse ammalato, è li
dimenticato, immobile, malato e abbandonato al suo triste destino.
Viene da chiedersi se i politici sappiano solo promettere, purtroppo sembra proprio di
si, quando passeranno dalle parole, anzi parolone, ai fatti? Quando seriamente si
riporterà in vita il lago per consegnarlo alle nuove generazioni. Con questi politici
che non hanno memoria e visti i trascorsi la risposta è mai. Mai riporteranno in vita il
lago.
Le cose da fare per ridare vita al lago sono parecchie: separare le acque nere da quelle
chiare, sistemare l’obsoleto collettore che circonda il lago e chiudere ogni scarico
abusivo, quest’ultima operazione non peserebbe sulle casse della provincia o di
nessun comune rivierasco. Si è a conoscenza che diversi scarichi abusivi sono stati
identificati, ma l’incuria dei governanti è tale da non fare nulla, lasciare le cose come
stanno, aspettare il domani sperando in un miracolo che non si avvererà mai.
Noi del M5S di Varese abbiamo smosso le acque con una raccolta firme, i cittadini
desiderosi di un lago pulito hanno aderito al nostro invito ponendo la firma nella
speranza che il loro gesto fosse ascoltato. Siamo stati in regione Lombardia con una
audizione e nell’occasione abbiamo consegnato le firme dei Cittadini, abbiamo
incontrato il presidente della provincia, anche qui abbiamo lasciato le firme, una
nostra mozione è stata accettata con voto unanime al comune di Varese. Non contenti
di tutto questo noi del Movimento ci siamo mossi con decine di articoli e interviste
sui quotidiani, le televisioni ci hanno dato molto spazio e nei numerosi gazebo
organizzati abbiamo fatto vedere la nostra faccia parlando dei problemi del lago di
Varese con la gente comune che ci ascoltava e credeva in una svolta positiva e
risolutiva. Tutto questo è stato inutile perché non ha portato frutti, alle nostre
richieste, alle nostre democratiche dimostranze non è stato fatto seguire alcun atto,
ma vorremmo ricordare ai politici che noi del M5S di Varese non ci arrenderemo così
facilmente.
Lotteremo, ci batteremo con tutte le nostre forze per riportare le acque del lago di
Varese all’antico splendore e per dare dignità a tutti i Cittadini che amano il lago e
l’ambiente.

Rispondi