L’autista è guida turistica?

0
49

Girando per Ischia ma potrebbe essere una qualsiasi cittadina turistica, mi chiedo e vi chiedo è così difficile sapere dove si va?

È vero che oggi ci sono App per tutti i gusti e per tutti i generi e con internet si vede di tutto di più,  ma chi devr dare le informazioni turistiche?

La risposta principale dovrebbe e potrebbe essere per logica, gli enti per il turismo,  le proloco, comuni e regioni.

In giro per l’isola visto che sul bus esiste un monitor guardo li ma peccato,  non funziona.

Guardo all’interno del bus sperando di trovare cartine e indicazioni,  ma nulla.

Cerco su internet e trovo info sulla spiaggia bellissima che mi interessa ma trovo accenni a un nubifragio e lavori in corso per il suo ripristino.

A mali estremi, estremi rimedi e chiedo qua e là.

Risposte varie del tipo, non sono del posto ( si sa che gli autoctoni quando servono non ci sono, è un classico).

La donna più informata o perlomeno quella che pensa di sapere più degli altri, dice che bisogna “chiedere all’autista”.

L’autista quindi equivale a una guida turistica?  Arrivare all’autista non è cosi semplice,  vista la folla stipata in piedi a dispetto delle norme ( ma questo è un dettaglio in Italia).

Nel caso vi venisse in mente di chiedere,  sappiate che sono gentili ma pure loro spesso, non sono del posto perché si aumentano le corse nel periodo estivo e arrivano da fuori.

Alla fine visto che non si tratta di un libro ( ma l’idea non la accantono) la spiaggia l’ ho trovata ed è meravigliosa.

La spiaggia di Citara,  tanta sabbia, pulizia ed acqua trasparente nonché libera dettaglio non da poco in tempi di crisi.

Dimenticavo , non parlate all’autista il perché lo sapete, il resto alla prossima puntata su Ischia,  una perla per tutti.

Giuseppe Criseo

Varese Press

www.varesepress.info

redazione@varesepress.info

 

Rispondi