Imposte e Immobili (Stella Pileci)

0
41

Imposte e Immobili by Stella Pileci, (consulente immobiliare, associato FIMAA)

image

 Nella foto Stella Pileci

Si compone in imposte sul reddito , sul patrimonio , sugli atti di trasferimento e sui contratti di locazione ; si differenzia in funzione dei soggetti coinvolti ( imprese e professionisti , privati ) e della natura degli immobili ( abitazioni e fabbricati  ad uso diverso e terreni ) .

Si possono distinguere cinque categorie di imposte :

image
– imposte di natura reddituale il cui presupposto è il reddito prodotto dalla proprietà e dal possesso del bene ( IRPEF , IRES ) .
– imposte di natura patrimoniale il cui presupposto è la proprietà ed il possesso del bene (IMU).
– imposte sui servizi pubblico resi ai proprietari di immobili ( TASI) .
– imposte sul trasferimento degli immobili a titolo oneroso ( Iva , registro , ipotecaria e catastale ) .
. imposte sul trasferimento degli immobili a titolo gratuito ( successioni e donazioni ).
– imposte sulle locazioni ( cedolare secca , registro e bollo sui contratti di locazione ).
Una volta definiti i confini della “fiscalità immobiliare ” è possibile valutare l’evoluzione del gettito ad esso riconducibile , mettendo in evidenza i mutamenti dell’entità e composizione del prelievo intervenuto negli ultimi anni .
In Italia , il gettito derivante dalle principali imposte sul possesso , sulle locazioni e sulla compravendita di immobili ( uso abitativo e produttivo ) risulta pari , nel 2014 , a 42, 1 mliardi di euro ; tale valore non è sostanzialmente variato rispetto al 2012 ( 42,3 miliardi di euro ). Il leggero aumento , del gettito complessivo , derivante da tassazione immobiliare nel 2014 ( 42,1 miliardi di euro ) rispetto al 2013 ( 38,4 miliardi di euro ) è dovuto principalmente all’introduzione della TASI  – Imposta sui servizi indivisibili  introdotta nel 2014 .

fonte dati: Agenzia delle Entrate.

 

Rispondi