No al sacrificio di animali

0
44

SACRIFICI ANIMALI PER RITUALI E TRADIZIONI: AGENDA DEL PIANETA TERRA CHIAMA IN CAUSA LE NAZIONI UNITE

 

Laura Girardello e Giovanni Peroncini lanciano una petizione su Firmiamo.it  e chiedono all’ONU di intervenire presso i Governi per proibire ogni tipo di sacrificio animale

 

Link: http://goo.gl/De0HNf

 

Hashtag: #stopsacrificianimali

 

 

 

Il fenomeno dei sacrifici animali nel nome di riti, manifestazioni, feste e tradizioni in tutto il mondo è tristemente noto: il più famoso è senza dubbio il Festival di Gadhimai in Nepal durante il quale, per compiacere la dea hindu Gadhimai, vengono uccisi in ogni edizione dai 200.000 ai 500.000 animali. Per opporsi e fermare questo bagno di sangue, Agenda del Pianeta Terra ha aperto una petizione su Firmiamo.it chiamando in causa direttamente l’ONU affinché intervenga presso i Governi di ogni Paese con l’intento di proibire ogni genere di sacrificio animale nel nome di superstizioni e falsi miti (link: http://goo.gl/De0HNf).

 

 

 

I promotori dell’iniziativa sono Laura Girardello e Giovanni Peroncini, gli stessi che nel 1978 a Parigi, presso la sede dell’UNESCO, hanno rappresentato l’Italia nella proclamazione della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Animale, nonché gli stessi che hanno proposto la “Carta 2000’, un più evoluto codice etico che può essere una sintesi della filosofia animalista. Tra le loro recenti iniziative troviamo anche la campagna #stopfameciboverde per chiedere a Ban Ki-moon di “Nutrire il Pianeta senza uccidere”.

 

 

 

IL TESTO DELLA PETIZIONE (http://goo.gl/De0HNf)

 

Petizione al Segretario generale dell’ONU e al Relatore speciale ad Hoc presso l’ONU per l’abolizione di tutti i sacrifici cruenti di animali in tutto il mondo in nome delle religioni, delle superstizioni e dei falsi miti.

 

 

 

Premessa:

 

– Poiché la “civiltà” consiste nella non violenza e nel rispetto della natura e di ogni essere vivente;

 

– Poiché non l’ignoranza (che favorisce sfruttamento e morte) ma l’unione e l’amore tra tutti gli esseri viventi sono unica espressione di religiosità

 

 

 

Chiediamo:

 

– che, nel rispetto di ogni religione e della civiltà, i riti, le manifestazioni, le feste e le tradizioni nel mondo eliminino “torture” e “sacrifici” di ogni essere senziente e ogni violazione dell’incolumità fisica e psichica di umani e non umani;

 

– che i Governi di ogni Paese provvedano ad eliminare l’ignoranza e i falsi profeti e a proibire legalmente ogni genere di barbarie e crudeltà in nome di superstizioni e falsi miti.

 

 

 

 

 

Tutti possono partecipare alla petizione: per aderire gratuitamente alla raccolta firme, basta andare al link http://goo.gl/De0HNf e cliccare su “firma”.

Rispondi