Nino Caianiello assolto dal reato di Peculato

0
74
caianiello

Questa sera la Suprema Corte di Cassazione ha assolto Nino Caianiello – con la formula il fatto non sussiste – dal reato di peculato, che gli veniva contestato per la nota vicenda dell’utilizzo del telefono aziendale.
Ci sono voluti dieci anni di calvario giudiziario, ma alla fine la Giustizia, ha saputo riconoscere l’innocenza di Nino della quale io, personalmente, non avevo mai dubitato.
Forse non c’è momento migliore per gridare a grande voce “male non fare, paura non avere” !

Ora mi aspetto che quegli individui, che in questi anni hanno speculato in modo vergognoso su questa vicenda, abbiamo il coraggio di scusarsi, per il male che hanno fatto, spero per loro inconsapevolmente.

Rispondi