L’On.Rotondi rilascia una intervista in esclusiva a Varese Press

0
43
Le domande di Varese Press e le risposte dell’On.Rotondi che ringraziamo per la cortesia e rapidità nel raccogliere quanto da noi proposto.
Gianfranco_Rotondi
Da quanto ricavato dal suo stesso sito si vedono i numeri con le percentuali degli aderenti al Parlamento Virtuale, spicca un 70% di oltre quarantenni, non le sembra troppo alta l’età rispetto ad altri movimenti, oppure vi è una motivazione particolare?
 E basta col mito della giovinezza…nemmeno quando c’era lui si esaltava tanto la prima parte della vita. La politica è rappresentativa quando coinvolge tutte le generazioni. Tra i motivi della crisi del Parlamento ci sta che è diventato una specie di movimento giovanile. Solo che fa le leggi e se non le sa fare il Paese non va. Nel Parlamento virtuale c’è piú esperienza che in quello reale? Bene, visto come gira il Parlamento vero.
-Intendete puntare pure su un elettorato moderato e non sui giovani?
 L’elettorato è unico e non esiste un elettorato giovane e uno vecchio. Esistono soluzioni e persone che le condividono.
-Cosa vi fa pensare di riuscire ad emergere rispetto a tutti gli altri movimenti centristi?
Siamo fiduciosi proprio perchè Rivoluzione Cristiana non è un movimento centrista. La Dc non fu mai centrista se non alla fine, e finì male.
-Siete a conoscenze delle problematiche di comunicazione sulla vostra interessante iniziativa, per es. l’iscrizione più volte?
Sì, siamo consapevoli di aver montato un giocattolo di potenziali inimmaginabili e siamo consapevoli anche di non saperlo maneggiare. Impareremo.
-Contate di fare riunioni regionali e provinciali al più presto?
 Certo, alla ripresa inizieremo a girare regioni e province, a iniziare dalle città che andranno al voto nella primavera del 2016. Vogliamo essere presenti con la nostra lista.
– Come intendete finanziarvi?
Tutti i partiti si autofinanziano, non c’è altra possibilità.
Contate di aprire sedi sul territorio o solo presenza su internet?
Per un lungo periodo staremo sol su internet. Ci riuniremo al bar, magari il più antico della Città. Così l’associazione caffè storici sarà contenta.

 

—————————-per chi fosse interessato ad approfondire:

L’idea intelligente e innovativa è il Parlamento Virtuale,  il nuovo strumento con cui Rotondi ha messo in piedi il suo partito “reclutando” persone motivate, come si accenna nell’intervista.

Gli interessati posso seguirne l’evoluzione cliccando su http://parlamentovirtuale.it/

“Il Parlamento Virtuale sarà frutto del lavoro di gruppi di cittadine e cittadini che non si rassegnano al “nullismo” della politica attuale. Un vuoto che è di persone ma soprattutto di idee; con il sostegno di quanti aderiranno, e grazie alle straordinarie potenzialità della Rete, tutti insieme possiamo farcela a cambiare, dal basso, il nostro paese”.

All’interno di tale Parlamento ci sono :

http://parlamentovirtuale.social/frontend/presidenza.php

http://parlamentovirtuale.social/frontend/commissioni.php

http://parlamentovirtuale.social/frontend/gruppi_parlamentari_nuova.php

http://parlamentovirtuale.social/members/

http://senato.parlamentovirtuale.it/

 

Giuseppe Criseo

Editore

Varese Press

Rispondi