Interventi a favore sugli edifici di culto

0
33

 

Con la presente si inviano considerazioni in merito al consiglio comunale in oggetto.

Cordiali saluti

Sara Bignardi

Giorgio Tigano

 

ONERI DI URBANIZZ. SECONDARIA DA DESTINARE AGLI INTERVENTI SUGLI EDIFICI DI CULTO

 

Siamo favorevoli al fatto che venga anche per quet’anno venga stanziata la quota di Euro 60.000 per effettuare interventi sugli edifici di culto, così come da Legge Regionale 7 marzo 1989 n. 15. Innanzitutto per la funzione sociale svolta dalle parrocchie sul territorio e perché non si può prescindere dalla valorizzazione e dalla  promozione del Patrimonio culturale, riconoscendo quindi non solo una specifica funzione sociale, ma anche un valore artistico e precipuamente turistico. Facciamo inoltre presente che la valorizzazione dei beni culturali d’interesse religioso viene anche contemplata nel punto 12.1 della legge NR. 121 del 25/3/85 “Ratifica ed esecuzione dell’accordo con protocollo addizionale, firmato a Roma il 18/02/1984 che modifica il Concordato Lateranense dell’11/02/1929 tra Repubblica Italiana e Santa Fede”

 

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE “INTERVENTI A FAVORE DEI TERRITORI MONTANI E CONFERIMENTO DI FORME E CONDIZIONI PARTICOLARI DI AUTONOMIA AMMINISTRATIVA…”

Il Fronte Nazionale appoggia tutte le proposte che rafforzano e sostengono le province, proprio perché esse sono gli enti fondamentali, necessari e radicati sul territorio, al contrario delle Regioni che sono incapaci di interpretare e risolvere i problemi di questi essenziali enti territoriali ed hanno, ingiustamente, l’autorità di decidere su situazioni periferiche che devono invece essere esaminate e risolte a livello provinciale. Voteremo quindi a favore di questa proposta di legge perfettibile, ma comunque utile, soprattutto in merito al trasferimento dei beni concernenti il demanio idrico visto che il territorio del VCO è il principale produttore di energia elettrica del Piemonte oggetto del titolo Quinto Art. 18.

 

Rispondi