ASILI NIDO: SALTAMARTINI-BACCARELLI, IL COMUNE DI ROMA FA CASSA SULLA PELLE DEI BAMBINI

0
44
Lo dichiara in una nota la vicepresidente del gruppo Lega Nord Barbara SALTAMARTINI.

“In questi giorni ho incontrato molti cittadini romani arrabbiati e sconcertati perché costretti a rinunciare all’iscrizione dei propri figli all’asilo nido comunale, seppure regolarmente ammessi nella graduatoria e vincitori di bando, a causa dell’imposizione da parte del Comune di allegare, contestualmente alla domanda, il certificato ISEE ”. Lo dichiara in una nota Andrea Baccarelli, consigliere di Noi con Salvini dell’VIII municipio di Roma Capitale.
“Oltre ad essere cambiate tutte le procedure per il rilascio dell’ISEE stesso da parte dei CAF, che oggi non viene più rilasciato immediatamente ma dopo una quindicina di giorni, le tariffe sono state aumentate e quella massima quasi raddoppiata. Oggi quindi accade che a chi non abbia presentato l’ISEE insieme alla domanda Roma Capitale applicherà arbitrariamente la tariffa massima (superiore ai 400 euro mensili) senza dare la possibilità di porre rimedio ad una situazione causata dalle difficoltà derivanti dalle modifiche sempre più complicate imposte dal Comune”.

“Le graduatorie per iscrivere i propri figli agli asili comunali sono da sempre complicatissime, ma si è pensato bene di rendere questa impresa ancora più ardua”. Lo dichiara Barbara Saltamartini, deputato della Lega Nord-Noi con Salvini.
“Non bastava la carenza di posti a fronte delle domande e i favoritismi verso le famiglie extracomunitarie, oggi anche la burocrazia imposta dal Comune rappresenta l’ennesimo bastone tra le ruote per centinaia di famiglie italiane.
Di fronte a un’ingiustizia così palese da parte di Roma Capitale che vuole fare cassa sulla pelle dei bambini e che danneggia centinaia di famiglie, chiediamo al Sindaco Marino di riaprire immediatamente i termini per la presentazione dell’ISEE consentendo così ad ogni famiglia di pagare il giusto, in base al proprio reddito ed alle proprie possibilità economiche”.

———–

FORI, SALTAMARTINI: ROMA CITTÀ INSICURA E PERICOLOSA ANCHE DI GIORNO
“Pochi minuti fa a Roma in via dei Fori Imperiali un cittadino straniero ha minacciato di uccidere una ragazza italiana puntandole un coltello alla gola al grido ‘Allah è grande’. Un fanatico religioso o solo un folle? Di certo uno dei tanti immigrati che, grazie ad un Governo incapace di affrontare questa invasione, a nostre spese accogliamo nella nostra città. Certo è che questo episodio conferma, lì dove ve ne fosse bisogno, che Roma è una città insicura e pericolosa anche di giorno”. Lo scrive, riferisce una nota, sulla propria pagina Facebook, Barbara Saltamartini, deputato della Lega Nord-Noi con Salvini.

Rispondi