occhiali Ray-Ban con sconti sensazionali, occhio

0
28

Questo di cui vi parlo oggi non è un nuovo virus, gira su facebook già dal 2012 ma ancora parecchi ci cascano. Ecco perché lo ripropongo.
Si presenta come un post di un nostro amico che vuole segnalarci un sito che vende occhiali Ray-Ban con sconti sensazionali, così incredibili da non sembrare veri. E infatti non lo sono. A vederlo sembra un post come tanti, soprattutto se lo si scorre con la poca attenzione. Basta cliccare sul link allegato e si è caduti nella trappola.
L’infezione infatti è rapida e indolore, molti neanche si accorgono di averla contratta, ma il malware ha pieno accesso alla propria rubrica. Ma il danno maggiore si ha se si acquistano gli occhiali: i dati della carta di credito verranno rubati e i Ray-Ban non verranno mai consegnati.
Nel post che condivido, la Polizia postale dà qualche suggerimento per chi fosse caduto nella trappola.

foto di Una vita da social.

‪#‎occhioalvirus‬ Leggi e condividi:Il “virus con gli occhiali” torna a mordere Facebook. Così era stato soprannominato alla sua prima apparizione, nel 2012, quando aveva iniziato a fare scompiglio nei profili di ignari utenti. Geniale nella sua malvagità, si presenta come un post di un nostro amico che vuole segnalarci un sito che vende Ray Ban con sconti sensazionali, così incredibili da non sembrare veri. E infatti non lo sono. A vederlo sembra un post come tanti, soprattutto se lo si scorre con la poca attenzione destinata ai social network. “Ray-Ban Occhiali da sole outlet online. Prezzo di 17.99 € solo giorno. Moda e affidabile e di buona qualità e”, avverte lo slogan sgrammaticato che termina con uno smile ma basta cliccare sul link allegato e si è caduti nella trappola. L’infezione infatti è rapida e indolore, molti neanche si accorgono di averla contratta, ma il malware ha pieno accesso alla nostra rubrica e inizia a postare i finti messaggi pubblicitari colmi di foto. Oltre a regalare a sconosciuti tutta la rubrica, la vera truffa di questo insidioso malware è nella pagina xche si apre con il link, ossia quella di un negozio online tutto sommato credibile ma che, ovviamente, è falso. Questa è una seconda strada per infettare il computer e se si provano a comprare gli occhiali il danno è completo: la carta di credito verrà sottratta al possessore e di Ray-Ban, ovviamente, neanche l’ombra. Per chi l’avesse contratta il primo passo da fare è cambiare la password di Facebook. Secondo passaggio è fare un controllo tramite due strumenti di Facebook, F-Secure e Trend Micro, terzo poi meglio dare un’occhiata ai componenti aggiuntivi dei nostri browser. Se c’è qualche programmino che non ricordiamo o ci suona strano è giunto il momento di toglierlo. Lì infatti potrebbe nascondersi l’infezione con gli occhiali.

 

 

“È di questi giorni la segnalazione di un nuovo ‪‎virus‬ che si diffonde tramite i profili ‪‎Facebook‬. Vi ritrovate taggati in un video o in una foto da un vostro amico (si tratta quasi sempre di pornografia) solo che il vostro amico non ne sa nulla e se, incuriositi, cliccate sul link, il vostro pc sarà infettato da un virus. Si tratta di un programma malevolo che si insinua nel computer e tra i vari effetti può carpire anche i dati sensibili. Attacca pc e telefonini ma non solo – continua Agente Lisa – questo virus, si può trasmettere da contatto a contatto, ad esempio si può insinuare nella chat, quindi se chattate con un amico “infetto” potreste essere infettati anche voi. Fate attenzione poi anche agli smartphone, perché si può diffondere anche sui telefonini”.

Rispondi