Maroni: pagheremo la vigilanza privata sui treni

0
49

La tremenda vicenda del dipendente di Trenord che ha rischiato di vedersi amputare un braccio ha lasciato tutti noi esterrefatti.
E non solo noi cittadini comuni.
Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni che giovedì incontrerà Renzi per la questione degli immigrati, porrà sul tavolo anche la proposta di intervenire per garantire la sicurezza sui treni.
Maroni ha affermato: ” se il Prefetto non ci manda le forze dell’ordine o l’esercito, pagheremo noi un servizio di vigilanza privata sui convogli, sostituendoci così allo Stato”.
La via per il riconoscimento dello Statuto Speciale per la Lombardia è tracciata e questo è già un indizio concreto su quanto si vorrebbe e potrebbe fare.
Giusto che la Lombardia tutela i dipendenti di Trenord ?Non dovrebbe essere Trenord a farlo?
Di questo passo la vigilanza della regione dovrebbe esserci anche in altri settori per es.nella sanità o nelle scuole.
Vedremo la risposta di Renzi per capire se l’uscita di Maroni è solo un escamotage per far uscire Il premier allo scoperto.

Giuseppe Criseo Editore di VARESE PRESS www.varesepress.info mail redazione@varesepress.info

Rispondi