Le stelle nella risaia: presentata a Milano la novella di Malini e Picciau che dice no alla tragedia della fame

0
109

Le stelle nella risaia: presentata a Milano la novella di Malini e Picciau che dice no alla tragedia della fame

Di Alfred Breitman

“La novella del mondo senza fame”: la giornalista del Corriere della Sera Giulia Polito ha usato queste sei sole parole per definire, con una sintesi adeguatissima, un racconto illustrato che sta ottenendo importanti consensi in Italia e all’estero. L’opera, scritta da Roberto Malini e illustrata con i dipinti digitali di Dario Picciau, si intitola Le stelle nella risaia e veicola sulle ali della creatività e contemporaneamente dell’impegno civile un drammatico appello. Venticinquemila esseri umani, la maggior parte in età infantile, muoiono ogni giorno a causa della fame e la civiltà è chiamata ad intervenire con grande urgenza, investendo idee e risorse che possano invertire questa terribile tendenza.
Le stelle nella risaia è un’allegoria letteraria e artistica del progetto Smart Farm Village, il cui fine è la creazione di “villaggi intelligenti” in Sierra Leone che possano rendere autonome le comunità rurali indigenti attraverso la coltivazione e la lavorazione razionale, a resa massimalizzata, del riso. L’opera è stata scelta dal governo della Sierra Leone e dai suoi partner etici quale simbolo del progetto stesso e dell’urgenza di programmi internazionali efficienti mirati a ridurre fame e povertà fino ad azzerarle. Il racconto, pubblicato in italiano e inglese da Valentina Edizioni e sostenuto da UNICEF, è distribuito gratuitamente in edizione digitale presso il padiglione della Sierra Leone all’EXPO di Milano 2015, mentre esce in libreria proprio in questi giorni nella splendida edizione cartonata.

Il 13 giugno scorso a Milano, presso la Terrazza Duomo 21 (in piazza del Duomo n° 21), si è tenuto un importante evento organizzato dal governo della Sierra Leone con l’EXPO di Milano 2015, Ente Fiera Isola della Scala, UNICEF, European Union, Valentina Edizioni, EveryOne Group, Varese Press e l’imprenditore etico Scappi’s. In apertura Massimo Gazzani, presidente del progetto Smart Farm Village e dell’Ente Fiera di Isola della Scala, Alessandro Rosso, console onorario della repubblica della Sierra Leone in Italia, Joseph Sam Sesay, ministro dell’agricoltura della Sierra Leone, Philip Conteh, commissario generale della Sierra Leone all’Expo, Edward Yamba Koroma, capo delle relazioni pubbliche della Sierra Leone per Expo, Carlo Brignolo Gorla ed altri fautori del progetto hanno presentato gli Smart Farm Village e i piani di sviluppo economico nella nazione africana grazie alla cooperazione internazionale e a politiche per la pace e la prosperità. Fra le iniziative realizzate per finanziare gli Smart Farm Village, il concorso “Vinci un diamante con il riso” realizzato grazie alla partnership fra l’Ente Fiera di Isola della Scala e Salvini Gioielli.

Particolarmente coinvolgente ed emozionante, a metà serata, la lettura-concerto della novella da parte dell’autore Roberto Malini, un dialogo fra la sua voce, il violino di Giampaolo Verga e la chitarra di Marco Mantovani, mentre i dipinti digitali di Dario Picciau si avvicendavano sullo schermo. Il pubblico, che ha gremito la sala, ha riservato alla performance un lungo applauso e molti, fra il pubblico, avevano gli occhi lucidi per la commozione. L’evento è terminato con la cerimonia di consegna degli European Award, assegnati da una giuria internazionale presieduta da Giuseppe Criseo, direttore di Varese Press e presidente del Sindacato europeo dei lavoratori. Quindi, foto di gruppo e appuntamento a settembre per un nuovo evento incentrato su “Le stelle nella risaia”, libro-simbolo dei progetti in Sierra Leone e dell’impegno dell’UNICEF e di altre organizzazioni umanitarie, fra cui InterLife (che difende la vita delle bambine senza famiglia in India), per dire no alla fame e alla malnutrizione nel mondo e in particolar modo quelle che colpiscono la popolazione in tenera età.

European Award 2015: albo d’oro

Sabato 13 giugno 2015 a Milano, presso la Terrazza Duomo 21 (piazza del Duomo n° 21) si è tenuta la cerimonia di consegna degli European Award 2015, riconoscimenti assegnati alle personalità della cultura, dell’arte, dell’informazione e della società civile capaci di distinguersi per progetti a tutela dei diritti umani, in particolare contro la fame e la malnutrizione. Il premio è organizzato da Varese Press con EXPO Milano 2015 ed European Union. Alcuni degli European Award sono intestati a grandi personalità del passato e riconoscono l’eccellenza nelle lettere e nelle arti unita all’impegno quotidiano per l’uguaglianza e la pace. Durante l’evento il Premio Internazionale Jonathan Swift, riservato a chi promuova una cultura di tolleranza e pace, promosso da Scappi’s/EXPO Milano 2015/Unione europea, è stato assegnato a Giuseppe Criseo, direttore di Varese Press. Memorabili e pieni di umanità i brevi discorsi dei premiati. Indimenticabili le parole pronunciate da Mario Morales Molfino, fondatore dell’Accademia di Comunicazione Africana, a chiosa del suo intervento: “Ognuno di noi cerchi di far seguire alle parole e ai propositi azioni concrete di solidarietà. Quando passate per la Stazione Centrale, qui a Milano, portate il vostro sostegno ai profughi: basta una coperta o un po’ di cibo, insieme a una parola amichevole che possa farli sentire meno abbandonati”.

European Award 2015

Dario Fo, drammaturgo, scrittore e artista, premio Nobel per la letteratura nel 1997.

Fabio Zanzotto, docente d’arte, organizzatore di iniziative per le arti e la civiltà.

Luca De Biase, giornalista e scrittore.

Salvatore Giannella, giornalista e scrittore.

Edward Yamba Koroma, capo delle relazioni pubbliche della Sierra Leone per Expo, fautore del progetto Smart Farm Village in Sierra Leone.

Philip Conteh, commissario generale della Sierra Leone all’Expo, fautore del progetto Smart Farm Village in Sierra Leone.

Joseph Sam Sesay, ministro dell’agricoltura della Sierra Leone, fautore del progetto Smart Farm Village in Sierra Leone.

Mario Morales Molfino, fondatore dell’Accademia della Comunicazione Africana.

Giorgio Serbanescu, imprenditore etico.

Massimo Gazzani, presidente Isola della Scala, promotore del progetto Smart Farm Village in Sierra Leone.

Franco Cirio, presidente comitato UNICEF Genova, promotore di progetti a difesa dell’infanzia.

Valentina Brioschi, editrice di progettti educativi.

Francesco Brioschi, editore di progettti educativi.

Margit Wiesmann, responsabile editoriale progetti educativi.

Alicia Erazo, giornalista e attivista umanitaria.

Pietro Romano, sindaco di Rho, sostenitore di progetti di civiltà.

Giovanni Miozzi, sindaco di Isola della Scala, sostenitore del progetto Smart Farm Village in Sierra Leone.

European Award – Premio Internazionale Paul Celan 2015

Roberto Malini, poeta, scrittore e difensore di diritti umani, autore della novella illustrata “Le stelle nella risaia”.

Dario Picciau, artista, regista e difensore dei diritti umani, autore dei dipinti digitali per la novella illustrata “Le stelle nella risaia”.

European Award – Premio Internazionale Manuel Scorza 2015

Steed Gamero, poeta, fotografo e difensore dei diritti umani.

European Award – Premio Internazionale Louise-Victorine Ackermann 2015

Daniela Malini, poetessa, scrittrice ed attivista per i diritti umani.

European Award – Premio Internazionale Lalleśvarī 2015

Elisa Amadori Brigida, poetessa e operatrice umanitaria.

Nelle foto: Roberto Malini e Dario Picciau, rispettivamente autore e artista del libro Le stelle nella risaia; la lettura-concerto di Roberto Malini, con i dipinti di Dario Picciau sullo schermo e il commento musicale di Giampaolo Verga e Marco Mantovani; il pubblico presso Terrazza Duomo 21; foto di gruppo con, da sinistra, Philip Conteh, Joseph Sam Sesay, Giovanni Miozzi, Roberto Malini, Alessandro Rosso, Francesco Brioschi
risaie n.1

risaie n.2

risaie n.3

risaie n.4

risaie n.5

Rispondi