Il borgo più affascinante del vergante, tra panorami e incantevoli affreschi

0
64
Domenica 05 Luglio 2015 – 10.15/12.30
LA CULLA DEI DUCHI DI MILANO: MASSINO VISCONTI
Il borgo più affascinante del vergante, tra panorami e incantevoli affreschi


Una mattinata di visita accompagnati da una guida turistica regolarmente abilitata per scoprire Massino Visconti. Il borgo sorge in felice posizione collinare, sulla sponda sinistra del Lago Maggiore. Il secondo nome ci ricorda che proprio qui ha avuto origine quella straordinaria stirpe di signori, arcivescovi e duchi che domineranno la scena politica del Nord Italia per alcuni secoli.

L’abitato conserva ancora oggi pittoreschi angoli antichi e importanti testimonianze artistiche medievali che scopriremo durante il nostro itinerario: la preziosa chiesina di San Michele dall’inclinatissimo campanile del Mille, l’oratorio della Madonna di Loreto, dall’abside affrescata nel Cinquecento, e soprattutto la poco nota prima cappella sepolcrale dei Visconti!. Non poteva ovviamente mancare la vistosa ma aggraziata presenza di un Castello visconteo. Dovremmo riuscire, tempo bello permettendo, a raggiungere in 10 min. ca. l’antico eremo di S. Salvatore sopra a Massino (XI sec.), con la chiesina e le cappelle sorte all’interno di un bosco di grandi betulle, per lungo tempo assoggettato alla prestigiosa abbazia di San Gallo.

>>> 10 € (adulto); 7 € (10-18 anni); gratuito (0-9 anni)
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO IL 30 GIUGNO 2015

***

Sabato 11 Luglio 2015 – 15.00/17.00
TRA ARTE E DESIGN CERAMICO
Il MIDeC di Cerro di Laveno


Un pomeriggio di visita accompagnati da una guida turistica regolarmente abilitata per scoprire una peculiarità artigianale della provincia di Varese.
A Cerro di Laveno sorge un luogo che raccoglie le testimonianze di un momento speciale per il nostro territorio, quello della prima metà del Novecento. Molte attività sono sorte in quel periodo: una di queste fu la SCI, Società Ceramiche Italiane, una delle più importanti fabbriche di ceramica a livello nazionale, oggi purtroppo chiusa dopo fusioni e vendite; il MIdeC, Museo Internazionale della Ceramica, ne raccoglie le collezioni in un percorso che va dalla sua fondazione fino all’arrivo dei suoi geniali direttori artistici: Guido Andlovitz e poi Antonia Campi, artista Valtellinese trasferita a Varese che ha saputo trasformarsi in una delle più importanti industrial design del Novecento.
È una visita sorprendente alla scoperta di una tradizione artigianale che ha saputo innovarsi e trasformarsi in chiave industriale senza perdere la fantasia e il gusto del bello che la caratterizzano.

>>> 10 € (adulto); 7 € (10-18 anni); gratuito (0-9 anni)
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO IL 6 LUGLIO 2015

Si ringrazia per l’attenzione che sarà ricolta agli eventi.
Cordiali saluti
Guide Turistiche, Ambientali-Escursionistiche e Cicloguide dell’Area Laghi del Nord Italia

http://theitalianlakesguides.blogspot.it |theitalianlakesguides@gmail.com

Facebook: ItalianLakesGuides | Cell. +39 345 1331019; +39 349 6649821

Rispondi