Giosuè Andreozzi, vertice dell’intera dirigenza di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale dell’area gallaratese,

0
77

Venerdi sera a Gallarate si è tenuto un vertice dell’intera dirigenza di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale dell’area gallaratese, presieduto dal coordinatore territoriale Giosuè Andreozzi e che ha visto anche la presenza del responsabile provinciale Gianangelo Tosi, della responsabile provinciale di Gioventù Nazionale (la componente giovani di FdI) Federica Carlomagno e, tra gli altri, dei referenti cittadini di Cassano Magnago Andrea Del Piano e di Busto Arsizio Francesco Attolini (nella foto).
Un incontro dal significato particolarmente interessante per il nostro movimento politico in provincia di varese, una presenza che va ad inserirsi nella complessa moltitudine delle componenti politiche già in essere e che, non senza difficoltà, va comunque affermandosi e consolidandosi sempre più.
Un incontro in cui era strettamente necessario analizzare i dati scaturiti dalla recente campagna elettorale. Riflettere dunque sui punti in cui si potrebbe lavorare di più e su quelli ritenuti di fondamentale importanza, anche in vista della preparazione necessaria per la campagna elettorale in programma per il prossimo anno che vedrà coinvolta, oltre Gallarate e Busto Arsizio, anche Varese. Un appuntamento in cui dovremo raccogliere dei risultati sicuramente più apprezzabili, in termini numerici e dal punto di vista del consenso.
Un primo dato positivo lo abbiamo comunque ricavato oggettivamente dalla nostra stessa presenza, che è costituita in prevalenza da una sorprendente componente femminile. Il secondo dato, poi, è ancora più sconcertante, poiché facendo il calcolo dell’età media di tutti i presenti non si va molto oltre la soglia dei quaranta anni, e questo la dice lunga sulle possibili prospettive e sui progetti realizzabili più a lunga scadenza. Sono entrambi fattori aspecifici per chi pratica normalmente gli ambienti della politica, ma proprio per questo potrebbero rappresentare delle sostanziali differenze a favore nella proposizione dei temi che si andranno a promuovere sul territorio, rispetto ad altre formazioni politiche tradizionalmente costituite.
Sono differenze importanti che si riescono ad esprimere anche grazie al merito della nostra leader Giorgia Meloni, che non si risparmia certamente nell’affermare, con ogni mezzo a disposizione, i valori fondanti il nostro movimento politico di destra e che strizza l’occhio proprio alle persone normali, esattamente come siamo noi. Siamo italiani, con famiglia, lavoriamo, paghiamo le tasse e, con il nostro tempo a disposizione, vogliamo provare a migliorare le nostre città.
Il nostro stare vicino alla gente produce dunque qualche primo risultato, ma possiamo fare anche di più. Più in generale, dobbiamo far riavvicinare la gente alle istituzioni, alla politica. L’ultimo dato sull’astensione al voto è stato emblematico in questo. In questo anno, metà degli aventi diritto al voto non si è recato alle urne, e stiamo parlando di un fatto che mette in discussione l’attuale forma di democrazia rappresentativa vigente in Italia. Significa, in altri termini, che il cittadino medio non fa più riferimento, per propria scelta, ai propri rappresentanti locali. Questa è davvero una pesante sconfitta dell’intero nostro sistema politico.

Giosuè Andreozzi
Coordinatore Area Gallaratese
Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale

FOTO

Rispondi