Gallarate, disinfestazione antizanzare con prodotti tossici?

0
57

Gallarate, disinfestazione antizanzare con prodotti tossici?

Il comune di Gallarate, sta facendo un’ottimo lavoro per ammazzare le zanzare come da comunicato sotto indicato in forma estesa per evitare, diciamo così fraintendimenti e complicazioni.
Peccato che dal comunicato, ben fatto e pieno di tanti piccoli e grandi accorgimenti per evitare la proliferazione degli insetti particolarmente odiati, non si trovi traccia del medicinale usato nel trattamento.
Ci viene però fatto rilevare da un volantino di riportiamo copia dell’immagine fotografata si vede che è stata impiegata la deltametrina.

deltametrina
deltametrina
Tale sostanza, la deltametrina, ha effetti dannosi:http://lem.ch.unito.it/didattica/infochimica/2006_pesticidi/green/Deltamet.html:
“Tossicità cronica
Effetti sospetti di esposizioni croniche negli uomini includono: ipotensione, danno prenatale e shock.
Lavoratori esposti a Deltametrina durante il proprio lavoro per oltre 7-8 anni manifestano reazioni cutanee provvisorie e irritazione delle mucose, cosa che può essere prevenuta con l’uso di guanti e maschere facciali!
altre fonti :la permetrina è molto tossica per i gatti anche piccole dosi possono portare a convulsioni e morte.
Riportiamo la scheda di una asl della Toscana cliccando qui
Si consiglia prudenza e di evidenziare quali possono essere i antidoti ed inoltre: Impatto ambientale:
L’impatto ambientale è notevole: al pari di tutti i piretroidi, la deltametrina è scarsamente selettiva, perciò si rivela particolarmente nociva nei confronti dell’artropodofauna utile. Il suo impiego deve pertanto essere limitato e circoscritto ad ambiti in cui l’effetto sull’artropodofauna utile è di basso impatto. È nociva per gli organismi acquatici.” (wikipedia)
Capisco che l’argomento è ostico, ma si trovano online diversi siti di aziende del settore che pubblicizzano i loro prodotti e quindi non è il caso di citarli, a dimostrazione che comunque ci sono valide alternative.
Ci piacerebbe sapere chi e perchè ha scelto tale prodotto a rischio per la salute dei gallaratesi.
Giuseppe Criseo
Varese Press
P.s. testo dei comunicati in versione integrale come si trova sul sito del comune di Gallarate
Disinfestazione antizanzare.
Ven, 18/04/2014
Gallarate (Va), 18 aprile 2014 – Sono iniziate a marzo e proseguiranno fino a giugno le operazioni per distruggere le larve di zanzara nelle pozzettature stradali di Gallarate. A giugno le operazioni si svolgeranno sulle sponde del torrente Arno e del Sorgiorile, nei parchi e nei giardini pubblici.
«Siamo partiti in anticipo rispetto agli anni scorsi – informa l’assessora all’Ecologia, Cinzia Colombo – così da rendere l’azione sulle larve più efficace. Si potranno prendere in considerazione eventuali modifiche ai piani prestabiliti in base ai riscontri che raccoglieremo nel corso della bella stagione. Ricordo, comunque, che alcuni accorgimenti possono arginare la proliferazione delle larve».
L’acqua ferma è il principale elemento che favorisce la diffusione delle zanzare. Ogni azione volta a eliminare o diminuire i ristagni, dunque, produce effetti positivi. Occorre in particolare:
– evitare di abbandonare oggetti (contenitori veri e propri, copertoni, buste di plastica e simili) che possano raccogliere l’acqua piovana;
– svuotare periodicamente bidoni, vasi, sottovasi, ciotole per animali domestici e simili;
– introdurre nelle fontane e nei laghetti pesci ornamentali larvivori;
– inserire piccole quantità di rame, letale per le larve, nei contenitori di acqua ferma;
– evitare la raccolta dell’acqua e i ristagni in caditoie, grondaie, sotterranei, cantine;
– mantenere in buono stato, con manutenzione puntuale, orti, prati, giardini, tombini.
Allegato:
application/pdf icondisinfestazione_1_jpeg.pdf
application/pdf icondisinfestazione_2_jpeg.pdf
Condividi:

Rispondi