COOPERATIVA PREALPINA LATTE VARESE, lettera di Riva Destra al sindaco

0
47

LETTERA APERTA AL SIG. SINDACO DI VARESE, AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI VARESE AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA COOPERATIVA PREALPINA LATTE VARESE.

Egregi Signori,
appreso da organi di stampa nazionali e dai maggiori TG che la Commissione Europea ha minacciato l’Italia di avviare una procedura di infrazione in merito al divieto di utilizzo di polvere di latte e succedanei dello stesso per produrre i nostri formaggi chiediamo il vostro l’immediato intervento istituzionale nei confronti del Governo Regionale e del Governo Nazionale al fine di porre termine a questo inaccettabile ricatto fattoci da Bruxelles. La lettera della Commissione è irricevibile in quanto con la falsa giustificazione di consentire la libera circolazione delle merci imporrebbe una misura tesa a minare la salute dei consumatori e la nostra economia che beneficia dei prodotti di qualità. (Più 9,3% nel primo trimestre 2015) La nostra severa legge del 1974 a salvaguardia della salute pubblica e della qualità impone l’utilizzo di latte vero e non trova pari negli altri Paesi, ciò ha permesso negli anni di conquistare mercati importanti aumentando ogni anno la quota di esportazioni. Varese e provincia producono latte e formaggi che non devono subire l’onta dei mezzemaniche che subiscono le pressioni delle lobby che vorrebbero abbassare gli standard di qualità e farci mangiare le schifezze che circolano in Europa. L’Europa si volta dall’altra parte quando si tratta di prendere misure sull’immigrazione ma agisce con minacce e ricatti quando deve dare ordini per imporre la massificazione dei prodotti di qualità.
Cordiali Saluti. Riva Destra Varese

Rispondi