Al S.Monte ci vuole il piccione viaggiatore per la posta?

0
110

piccione

Un lettore si lamenta dei disservizi postali, cosa non nuova in provincia di Varese, come in altri comuni di Italia.
Capita che cambi un postino e allora diventa difficile reperire il destinatario.
Può capitare che anche l’utente sia distratto, ad esempio che non ci sia il nome sulla cassetta postale o che non sia leggibile, oppure che non ci sia la cassetta per la posta, o sia rotta.
I casi possono essere vari e talvolta non è esattamente colpa del postino.
Al Sacro Monte il caso è diverso: ” ho pagato facendomi recapitare per mail dalla commercialista, che dovrò pagare, le cartelle per i pagamenti. L’ ho fatto anche per mia madre che ha 85 anni e purtroppo o per fortuna,non sa usare il computer. Faccia presente che al S. Monte, da qualche anno non c’è più l’ufficio postale e ciò che si diceva su alcuni servizi che si sarebbero potuti attivare tramite l’emporio polifunzionale, non hanno mai “funzionato”. Stiamo veramente cadendo molto in basso. Paghiamo ma per cosa?????”.
Al Sacro Monte, sembra che invece non arrivi per niente la posta e quando si tratta di bollette e/o cartelle si pagano le multe..
Speriamo che la lamentela giunga a chi deve occuparsene, prima che le cose prendano una piega diversa e magari si chiedano i danni.

Giuseppe Criseo
www.varesepress.info

Rispondi