Riva Destra commenta sui giovani di Varese

0
57
Egregio Direttore,
leggendo questa mattina l’articolo sul suo giornale, relativo ai giovani che non hanno da divertirsi mi sento di fare alcune considerazioni. Il Paese è in una crisi profonda, Varese è in una crisi profonda con i fallimenti in aumento la disoccupazione pure e noi ci trastulliamo cercando i motivi per cui i giovani non si divertono! I servizi ospedalieri sono carenti con il Pronto Soccorso che ogni giorno ci raccontano non riesce a svolgere la sua funzione vitale. Le ruberie aumentano e ci lasciano di stucco ogni volta, vedi Ferrovie Nord e ancora noi dobbiamo proporre la “Notte Bianaca” a Varese? Provi a chiedere quanto costava all’Amministrazione Comunale di Varese un’edizione della Notte Bianca? Mentre il Governo taglia i trasferimenti ai Comuni che sono costretti ad aumentare le addizionali e togliere i servizi alla Città, dovremmo spendere denaro pubblico per far divertire i giovanotti sfaccendati che popolano la notte, sporcando, devastando fioriere, rumoreggiando alticci e la loro preoccupazione è il divertimento. Perchè non chiedono piuttosto un posto per lavorare e non essere di peso ai loro genitori e alla comunità?
Caro Direttore, non facciamoci fuorviare. I problemi non sono relativi al divertimento ma come portare a casa il pane e con questo governo che vorrebbe addirittura il monopolio sindacale per meglio controllarlo direi che i Media come il suo dovrebbero insistere maggiormente per sensibilizzare i giovani sui problemi veri della vita. Circenses va bene ma prima il Panem!
Cari saluti. Umberto Montagna
RIVADESTRA VARESE

Rispondi