Interrogazione ponte ferroviario Via AMADEO

0
49

Interrogazione ponte ferroviario Via AMADEO

Carissimo,

il tuo seguire forma e regole è lodevolissimo, ma temo inutile.

Ni pare evidente che le risposte mai giungeranno, anche perché son convinto, non possono esserci.

Le analisi sul flusso di traffico che hanno portato alla rimozione della rotonda in piazza S. Girolamo, non sono mai state fatte, altrimenti perché negarne la visione?

È chiaro e lampante che il nostro assessore abbia agito in modo emozionale e fanciullesco: per accontentare un gruppo di mamme, non ha come logicamente avrebbe dovuto fare, messo un semaforo, bensì ha compiuto un intervento radicale e stravagante che ha sconvolto il traffico colpendo migliaia di utenti e residenti, ma a lui che importa?

Nonostante i vari richiami la situazione in viale Romagna non fa che peggiorare, nuove colate di cemento si aggiungono alle precedenti, per rendere Milano sempre più abitabile.

Lo sbocco di viale Romagna per via Del Sarto è stato chiuso, perciò si suppone che per andare verso piazza Aspari si dovrà arrivare fino a piazza Ferravilla: invece di scaricare il traffico lo si incanala ulteriormente.

Non è da dimenticare che in uscita in piazza Ferravilla c’è uno stop: come al solito girerà un veicolo e gli altri formeranno la coda. Lo stop, beninteso, serve a cedere il passo all’incredibile flusso che proviene dal controviale! Forse sarebbe meglio fare il contrario….

Sarebbe poi interessante sapere chi tra il gruppo dei progettisti, l’assessore ed il presidente di zona si prenderà la responsabilità dei lavori e delle eventuali conseguenze.

E sì, bisogna dividere gli onori, ma anche gli oneri: quando un’autopompa dei pompieri no dovesse riuscire a raggiungere un edificio in fiamme, o un’autoambulanza non dovesse esser sufficientemente lesta o un bambino in bicicletta verrà investito da un auto che va a “soli 30 kilometri all’ora”, chi tra costoro dirà: è merito mio, sono io quello che dovete ringraziare?

 

Stai pur certo che noi tutti, cittadini, contribuenti ed elettori, saremo li a chiedere la testa dei responsabili, con la forza dei documenti e delle interrogazioni prodotte e credimi, la otterremo!

 

Il tuo amareggiato seppur sempre combattivo

 

Paolo

 

*************************************************

MADS – MAN-AGE DESIGN STUDIO

 

dott. arch. Paolo F. Piva

 

Vi inoltro questo scambio di email con l’Ass. Maran ed il Presidente di Zona 3 Renato Sacristani a cui sono state inviate queste richieste ma che ad oggi, dopo mesi, latitano e non si preoccupano minimamente di rispondere ai cittadini o consiglieri. Questa è la tanta decantata partecipazione di cui doveva farsi promotrice la nuova giunta arancione…

Le situazioni di V.le Romagna – P.zza San Girolamo sono evidenti e sotto gli occhi di tutti… Altri commenti sarebbero superflui

Trovo vergognoso la mancanza di risposta e rispetto nei confronti di cittadini che si impegnano, dedicano parte del loro tempo a cercare di risolvere i problemi della città (parlo per es. di Piva che gratuitamente ha elaborato un progetto alternativo, qui allegato, ma che non è stato neanche preso in considerazione dall’assessorato)

A disposizione per chiarimenti porgo cordiali saluti

Marco Cagnolati

Consigliere Zona 3 – Comune di Milano

Rispondi