Settimana Europea della Gioventù 2015 ( prof. Suraci)

0
27

Settimana Europea della Gioventù 2015

Laboratori di idee

L’associazionismo giovanile per il cambiamento: risorse e sfide per il territorio

Prendere atto che oggi la partecipazione è legata ad una attività tangibile e reale e quindi deve mettere al centro un’azione concreta e poi verificarla sulla base dell’esperienza che si è originata.
In questi termini si può pensare ad un “new deal” dei giovani, cioè ad un investimento su di loro per lo sviluppo di un territorio, inventando meccanismi di co-progettazione (che sono dei processi relazionali/comunicativi) visto che i giovani spesso rifiutano il meccanismo della delega, pur ponendosi contemporaneamente un problema di rappresentanza.
Per questo le Amministrazioni devono saper cogliere ed intercettare forme allargate di partecipazione giovanile alla vita della città e del territorio.
Una partecipazione attiva capace di sviluppare progetti di partecipazione giovanile ed il rapporto con l’ente pubblico perché così si permette l’incontro tra giovani ed istituzioni, primo passo per conoscersi e co-costruire insieme nuove occasioni di lavoro e di aggregazione.
Oggi gli interventi per i giovani sono spesso deboli anche perché monotematici (si concentrano cioè su una cosa sola, es. Informagiovani, Centri di Aggregazione, ecc.), mentre queste azioni devono diventare “plurime”, con l’aiuto degli altri soggetti (es. associazionismo, scuole, famiglie, ecc.).
Allora è importante “la strategia delle connessioni”, in quanto aumenta l’incidenza (e l’efficacia) dei progetti.
Questo perché le politiche giovanili di qualità sono quelle che permettono a tanti soggetti della comunità di mettere in atto interventi di “qualità condivisa” e che così portano a crescere i giovani in un ambiente di qualità.
Quindi non più interventi “low cost” per i giovani e non più politiche per i giovani, ma dei giovani.

.
CITTA’ FUTURA EUROPA E AREA MED
rete internazionale di partenariato strategico
Agrimed Servizi tecnici
organizzano un evento in Calabria sulle politiche giovanili nell’ambito dello sportello Eurodesk
(Eurodesk è la struttura del programma comunitario Erasmus+ dedicata all’informazione, alla promozione e all’orientamento sui programmi in favore dei giovani).
.
Maggio 2015 – Isca sullo Jonio – Unione dei comuni /Soverato

Titolo dell’evento:
Politiche Giovanili e turismo solidale per riappropriarsi della bellezza del territorio.

Gli approfondimenti:
• L’associazionismo giovanile per il cambiamento: risorse e sfide per il territorio.
• Le reti per lo sviluppo locale: nuove sfide e strategie.
• Come creare e gestire una rete d’impresa, farla crescere e trarne profitto.
• Evoluzione manageriale delle organizzazioni artistico-culturali: la creazione del valore tra conoscenze globali e locali.
• Il nuovo marketing del prodotto turistico: Turismo sostenibile, Turismo Creativo, Turismo Emozionale.

.
Laboratori di idee, per permettere ai giovani di presentare nuove e originali idee e proposte di azioni concrete sulle tematiche dell’occupazione, partecipazione e inclusione.
L’Agenzia Nazionale per i Giovani, in collaborazione con la Rete Eurodesk Italy, coordinerà gli eventi che si realizzeranno in Italia con l’obiettivo di:
-valorizzare il programma Erasmus+: Gioventù;
-potenziare le attività dei giovani ed il loro contributo all’occupabilità e alla partecipazione;
-offrire opportunità per migliorare le capacità e le competenze;
-dare voce alle proposte dei giovani.

Rispondi