Ordinanza temporanea di istituzione provvedimenti viabilistici a fasi in alcune vie cittadine

0
30

Polizia Locale e sicurezza urbana
Unità Operativa Sicurezza Viabilistica
Via Molino, 2 21052 Busto Arsizio VA
tel. 0331 16206 fax 0331 321135
viabilita.polizialocale@comune.bustoarsizio.va.it www.comune.bustoarsizio.va.it
Protocollo n. 0033302 del 24 aprile 2015
Oggetto: Ordinanza temporanea di istituzione provvedimenti viabilistici a fasi in alcune vie cittadine, dal 29 aprile fino al termine dei lavori, previsto per il giorno 25 maggio 2015, per lavori di allaccio alla rete di teleriscaldamento.
IL DIRIGENTE
Vista la comunicazione della società Tagliabue S.p.A. con sede in Milano protocollo n. 31252 del 20/04/2015, intesa ad ottenere l’istituzione di provvedimenti viabilistici di limitazione al transito dei veicoli in alcune vie cittadine, per consentire i lavori di allaccio alla rete di teleriscaldamento;
Vista l’autorizzazione di manomissione suolo pubblico n.192/2014 rilasciata da Agesp Servizi srl;
Considerate le caratteristiche strutturali dei tratti di strada in oggetto che rendono necessario imporre limitazioni al transito dei veicoli al fine di garantire le migliori condizioni di sicurezza per l’incolumità degli addetti ai lavori e per la circolazione stradale durante l’esecuzione delle opere;
Ritenuto necessario, per attuare quanto sopra, istituire provvedimenti di limitazione alla circolazione dei veicoli nelle vie cattaneo, san Giusto, correnti e nel controviale Cadorna;
Visto il vigente piano di Classificazione Acustica del Territorio, in particolare gli articoli 21 e 22 e la certificazione presentato dalla ditta esecutrice dei lavori in data 22/04/2015;
Visti gli artt. 5, comma 3, 6, 7 e 37 del D.L.vo 30 aprile 1992 n. 285, Codice della Strada e s.m.i;
Visto il DPR 16 dicembre 1992 n. 495, Regolamento di Esecuzione ed Attuazione del Codice della Strada e s.m.i., art. 30 e successivi;
Visto l’art. 107, comma 3, del D.Lvo 18 agosto 2000 n. 267, T.U.EE.LL.
ORDINA
L’istituzione dei seguenti provvedimenti viabilistici a fasi lavorative per tutti i veicoli dal giorno 29 aprile al termine dei lavori, previsto per il giorno 25 maggio 2015:
– prima fase divieto di transito e sosta con rimozione forzata ambo i lati in via Cattaneo, tratto da piazza Garibaldi a via San Giusto, con doppio senso di circolazione per i soli residenti ed i veicoli diretti alle attività commerciali, con ingresso ed uscita da piazza Garibaldi o dal viale Cadorna per i residenti del secondo tratto, ed in via San Giusto;
– seconda fase divieto di transito e sosta con rimozione forzata ambo i lati in via Correnti, tratto da via San Giusto a viale Cadorna e nel controviale Cadorna, tratto da via Correnti al civico 8 con le conseguenti direzioni obbligatorie sul viale Cadorna;
L’istituzione delle limitazione alla circolazione nelle vie indicate in oggetto deve avvenire per il tempo strettamente necessario allo svolgimento dei lavori in oggetto e deve essere rapportata alle effettive cantierizzazioni in atto. Ogni fase potrà essere attivata previo completamento della precedente con conseguente riattivazione della circolazione.
DISPONE
ai sensi del c. 3 dell’art. 5 del C.d.S., che i divieti di cui sopra vengano resi noti mediante l’apposizione della segnaletica prescritta dal Codice della Strada e come da schema segnaletico concordato, da parte dell’impresa richiedente, ditta Tagliabue S.p.A. con sede in Milano, non meno di 48 ore prima della vigenza del divieto di sosta, con la specifica del periodo di durata della presente ordinanza. In particolare si prescrive che:
– Prima fase: in via Cattaneo all’intersezione con piazza Garibaldi deve essere posizionata la segnaletica di DIVIETO DI TRANSITO PER LAVORI ECCETTO RESIDENTI E TRAFFICO LOCALE/ STRADA CHIUSA / DOPPIO SENSO DI CIRCOLAZIONE / INIZIO/FINE CANTIERE, LAVORI IN CORSO (Fig. 383 del Reg.)/DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE FORZATA sul tratto dei civici dispari;
In piazza Garibaldi all’uscita del parcheggio posizionare obbligo direzione a destra con obbligo
di dare precedenza all’intersezione e istituire circolazione rotatoria all’interno del parcheggio (ingresso da piazza Garibaldi uscita da lato via Correnti);
in via Correnti all’intersezione con via San Giusto posizionare obbligo di direzione dritto e DIVIETO DI TRANSITO PER LAVORI ECCETTO RESIDENTI E TRAFFICO LOCALE/ STRADA CHIUSA / DOPPIO SENSO DI CIRCOLAZIONE / INIZIO/FINE CANTIERE, LAVORI IN CORSO (Fig. 383 del Reg.).
– Seconda fase: in v.le Cadorna all’intersezione con via Bellingera e Correnti ed in v.le Duca d’Aosta all’intersezione con Mameli e Galilei deve essere posizionata la segnaletica di preavviso VIA CORRENTI CHIUSA PER LAVORI con le indicazione degli itinerari alternativi;
– Tutta l’area di cantiere deve essere opportunamente delimitata e riportare in prossimità delle testate del cantiere il pannello indicante la tabella dei lavori (Fig. II 382 del Reg).
– Le barriere di testata devono essere munite di idonei apparati luminosi di colore rosso a luce fissa. Lo sbarramento obliquo che precede eventualmente la zona di lavoro deve essere integrato da dispositivi a luce gialla lampeggiante.
– Particolare attenzione dovrà essere prestata al transito dei pedoni prevedendo, in caso di interruzione dei marciapiedi, percorsi alternativi in sicurezza;
– Eventuale segnaletica presente nell’area interessata dai lavori in contrasto con le presenti disposizioni dovrà essere opportunamente occultata e ripristinata al termine degli stessi.;
– E’ fatto obbligo avvisare il Comando di Polizia Locale dell’effettiva data di inizio lavori, anche tramite mail ai seguenti indirizzi: viabilita.polizialocale@comune.bustoarsizio.va.it e centraleoperativa.polizialocale@comune.bustoarsizio.va.it, oltre ad eventuali interruzioni e/o sospensioni dei lavori dovute a sopraggiunte cause di forza maggiore sia di carattere tecnico che legate ad avverse condizioni meteorologiche;
– al termine dei lavori, prima della riattivazione della circolazione o nel più breve tempo possibile, (nel qual caso deve essere posizionata il segnale di segnaletica in rifacimento Fig. II 391 del Reg.), deve essere ripristinata tutta la segnaletica orizzontale precedentemente rimossa che deve essere conforme alle prescrizioni tecniche della vigente normativa;
– dell’emissione del presente provvedimento l’impresa richiedente ha l’obbligo di darne preventiva comunicazione ai residenti ed alle attività presenti nell’area interessata dai lavori;
– deve essere effettuato il pagamento della tassa di occupazione suolo pubblico se dovuta;
Per tutto ciò che non è esplicitamente elencato sopra, l’impresa esecutrice dei lavori ha l’obbligo di attenersi alle norme contenute nel C.d.S. e relativo Regolamento di esecuzione riguardanti i lavori in sede stradale (art. 30 e successivi).
INFORMA
ai sensi dell’art. 37 comma 3 del C. d. S., che contro la presente ordinanza è ammesso il ricorso da parte di chi ne abbia interesse, all’Ispettorato generale per la sicurezza stradale del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti o al Tribunale Amministrativo Regionale della Lombardia nel termine di sessanta giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio.
Busto Arsizio, 24 aprile 2015
p. Il Dirigente
Comandante della Polizia Locale
Dott. Claudio VEGETTI
Il Vice Comm. Giuseppe Vaccarino
Documento firmato digitalmente ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 23 ter del decreto legislativo n. 82 del 7 marzo 2005 e s.m.i. – Codice dell’Amministrazione digitale

Rispondi