Milano, metal detector rotto e passano le armi?

0
64

Uno dei metal detector di Palazzo di Giustizia “era rotto questa mattina”. E’ quanto riferisce una persona che stamane si è recata in Tribunale per lavoro. Si tratterebbe dell’ingresso laterale di via Carlo Freguglia.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lombardia/milano-spari-a-palazzo-di-giustizia_2105028-201502a.shtml

Milano, metal detector rotto e passano le armi? Questo è il dubbio ma se fosse vero dimostrebbe che le idee sulla sicurezza non sono chiare.

Se si rompe il metal detector si può fare la perquisizione manuale ad es. o ancora meglio inibire l’ingresso.

Le armi possono essere occultate in mille modi e il metal detector è indispensabile ma serve comunque personale preparato per evitare eventuali introduzioni illecite in Tribunale.

Il cittadino però deve certezze, così non si può andare avanti, sparatorie nelle caserme, nei tribunali, nelle carceri entra di tutto ( senza generalizzare), nei comuni, negli ospedali, negli aeroporti, nelle stazioni ferroviarie, ecc.

Occorre investire sulla sicurezza e sulle forze dell’Ordine, dotando le strutture pubbliche di tutti gli accorgimenti possibili e tecnologici per la sicurezza, sia controllando i requisiti psico-attitudinali, giuridici, ma soprattutto con le informazioni sulla vita lavorativa degli addetti alla sicurezza, il consumo di alcool e droga. Gli strumenti legislativi per i controlli ci sono, mancano soldi e personale, purtroppo.

Giuseppe Criseo

www.varesepress.info

Rispondi