MADDALENA : UNA FRAZIONE IN VIA DI ESTINZIONE (Movimento 5 Stelle di Somma)

0
41

MADDALENA : UNA FRAZIONE IN VIA DI ESTINZIONE

Il Movimento 5 Stelle di Somma Lombardo ha incontrato con piacere i cittadini di Maddalena, nell’ottica di rispondere all’esigenza di conoscere i candidati della lista e la candidata Sindaco e come primo incontro con le frazioni e i quartieri, in programma per la campagna elettorale. All’incontro erano presenti insieme ai cittadini, i tre segretari di quartiere, i quali, dopo una prima presentazione dei candidati, sono stati invitati da Gavina Piredda ad illustrare le criticità della loro frazione. Con grande sconcerto di tutti, si è delineata chiaramente una situazione di grosso isolamento ed una serie di incurie e mancanze dell’amministrazione attuale nei confronti delle strutture pubbliche proprie di Maddalena. Seguendo una logica di priorità, sono state segnalate soprattutto le difficoltà concernenti i disabili, i quali trovano ancora ovunque barriere architettoniche, che impediscono loro l’autonomia di movimento sui marciapiedi. Inoltre è stato evidenziato il sospetto dell’intenzione di chiudere la scuola primaria: evidenza emergente dalla assoluta mancanza di rinnovo e adeguamento delle attrezzature tecniche adibite allo studio dei bambini : aula informatica contenente solo 4 pc di cui solo 2 funzionanti; palestra carente delle attrezzature minime, necessarie al buon esercizio fisico e all’insegnamento delle discipline sportive principali. Riteniamo mortificante per una frazione di circa 2000 abitanti, privarla della presenza di bambini della scuola primaria, i quali rendono la frazione vivace e allegra, mentre se si dovesse prospettare l’ipotesi di eliminarla, Maddalena rimarrebbe solo un dormitorio. Per quanto riguarda la scuola materna invece, nonostante l’impegno e la profusione degli insegnanti, si denota una struttura solida che necessita del rifacimento della copertura, costituita originariamente in eternit e trattata circa 10 anni fa, col sistema della verniciatura; sistema che come si sa ha una breve durata di efficacia e considerando la controsoffittatura, anche qui presente come all’asilo Galli, in cartongesso, sarebbe a nostro avviso necessario non rimandare ulteriormente opere di manutenzione che garantirebbero la sicurezza dell’edificio. Non solo queste sono le problematiche, ma bensì scopriamo che l’ambulatorio medico apre solo tre giorni alla settimana per alcune ore al giorno e cosa ancora più sconcertante, la farmacia non esiste e gli abitanti usufruiscono della presenza di una farmacista due volte alla settimana per un totale di due ore. Ma come possono ad esempio gli anziani concentrare le loro necessità mediche in così poco tempo a disposizione! Passando ad un discorso meramente viabilistico, i problemi sono concentrati sulla strada principale che attraversa al centro Maddalena: la stessa infatti non è per nulla illuminata in alcuni tratti, non ha marciapiede vicino al cimitero, è quotidianamente attraversata da auto dei parcheggi dislocati nella zona industriale, guidate ad alta velocità, senza dissuasori, né controlli, né dossi, arrecando agli abitanti un grosso disagio. Per non parlare della piccola piazza che non vede manutenzione alcuna da decenni e delle strade che vengono rattoppate solo quando qualcuno si fa male a causa di buche. Infine l’incuria colpisce anche la piccola zona turistica, costituita dalla spiaggetta sul Ticino, chiamata Fogador, segnata anni fa da una triste vicenda, sembra non si voglia dimenticarla e la si lascia spoglia di ogni qualsivoglia elemento di valorizzazione. Ci spiace molto di questa situazione e ci auguriamo che chiunque sarà il nuovo amministratore di Somma Lombardo, vorrà aiutare in tutti i modi Maddalena a rinascere e risollevarsi, grazie alla volontà politica di ricreare quella che storicamente era una frazione viva e piacevole da vivere e visitare. Movimento 5 Stelle Somma Lombardo

Rispondi