Il Presidente dell’Inps propone il reddito minimo

0
49

Partito alla grande il presidente dell’Inps, Tito Boeri.
boeri
Osservando le difficoltà del Paese ha scoperto che c’è una fascia di lavoratori finora abbandonata, cioè coloro che lasciati a casa dalle aziende, sono ormai fuori dal mercato dal lavoro.
Si tratta dei non più giovani, ma neppure anziani, persone con età dai 55 ai 65 anni.
L’Inps presenterà “a giugno” una proposta per introdurre “un reddito minimo garantito per le persone tra i 55 e 65 anni”, aggiungendo “Non credo che dare loro un trasferimento, che sarà basso – dice – li esponga al rischio di non mettersi in cerca di un lavoro”.
E pochissimi di loro “difficilmente trovano un nuovo impiego (solo il 10%)”.

“Sarei felice se il governo riuscisse a trovare le risorse per finanziare un reddito minimo garantito per tutta la popolazione”, dice ancora Boeri.

L’idea è buona, bisogna vedere se sarà portata avanti dal Governo, e dal Premier Renzi, sempre proteso in avanti.
C’è un piccolo neo, si va in pensione quasi a 68 anni, lo diciamo a Boeri?

Lottatoreunico

Rispondi