Gallarate, area parco Bassetti pericolosa per i bimbi

0
79

Area giochi al parco Bassetti: al di lá dell’incuria, manca la pavimentazione antitrauma intorno a questi giochi. Pensate se un bambino dovesse cadere da 2 metti di altezza…

questa la denuncia che gira su internet, e pensare che le normativa presa da un sito specializzato recita quanto segue:

Il libero uso da parte dei minori dei giochi e delle attrezzature è posto sotto la
sorveglianza e la responsabilità delle persone che li hanno in custodia. Se il parco giochi è privo di sicurezze e protezioni, la responsabilità passa anche alla proprietà dei giochi stessi o dell’area adibita ai giochi dei bambini. Quindi, le responsabilità, in caso di incidente, possono essere attribuite:
  • al fabbricante e/o all’importatore e/o al distributore qualora le attrezzature all’origine non siano conformi alla norme tecniche di sicurezza EN 1176 e EN 1177;
  • al personale dell’ amministrazione o al gestore che ha attrezzato l’area (Comune, scuola, centro commerciale, ecc.) nel caso di un problema legato alla non corretta installazione o manutenzione delle attrezzature;
  • agli accompagnatori (educatori o genitori) che hanno il dovere di vigilare affinché sia fatto un uso corretto e ragionevolmente prevedibile delle attrezzature messe a disposizione dei bambini

IMG_20150418_172903Speriamo che l’assessore competenze noti il pericolo ed intervenga al più presto: Gallarate non merita anche questo rischio per i bimbi, non attendiamo l’evento traumatico.

Lottatoreunico

Varese Press

——–

segue la denuncia di un genitore

È veramente triste portare il proprio figlio al Parco Bassetti, luogo che suscita tanti ricordi della mia giovinezza, e trovarlo in questo stato pietoso.

I bagni sono chiusi ormai da anni, chissà aprendoli cosa ci troveremmo, senza considerare che se a qualcuno scappasse, dovrebbe farla dietro ai cespugli.

Il parco vanta diverse piante secolari, che tuttavia non ricevono le dovute cure, non vengono nemmeno potate, tanto che i rami, col peso della neve e con le intemperie si piegano e addirittura si spezzano e nessuno ha la decenza, almeno di raccogliere da terra i rami rotti.
Diversi cestini sono rotti o piegati, purtroppo la colpa è degli utenti incivili, ma, a proposito di questo, non ho visto la benché minima vigilanza o videosorveglianza, tanto che nella parte superiore del parco si aggiravano personaggi molto discutibili, in pieno giorno.

Il chiosco, già argomento trattato sui social network è attorniato da anni da una recinzione da cantiere, però nessuno si preoccupa di riqualificarlo.

L’area giochi è assolutamente non a norma, i giochi sono danneggiati, pericolanti e per terra, eccezion fatta per l’altalena, non c’è la regolare pavimentazione anti-trauma, pesate se qualche bambino cadesse dalla cima del castello, dall’altezza di 2 metri; certo, sotto c’è la terra, non il cemento, ma è talmente battuta e compatta che la differenza sarebbe trascurabile in caso di impatto col terreno.

Per non parlare poi della sporcizia che si trova sotto i giochi, frequentati per lo più da bambini.

Alcuni anni fa mi ricordo che c’erano anche le colonnine per le richieste di soccorso, oggi o mi sono sfuggite o non ci sono più. E in caso di malore o aggressione cosa farebbe il malcapitato?

Questa forse è la maggiore carenza da parte di chi dovrebbe gestire il parco e la sicurezza dei cittadini.

Dopo queste segnalazioni mi fermo a riflettere e mi domando: questa amministrazione cos’ha fatto per i cittadini in questi 4 anni? Questa giunta che si vanta di essere così ecologica ed attenta al cittadino si è persa qualche passaggio?
Almeno se si fosse fermato il tempo, gli alberi non avrebbero i rami spezzati…

 

 

 

 

Rispondi